Is This Rebound for Real? – 10/20/2014

Is This Rebound for Real?

Friday provided a nice exclamation point on the recent bounce for the market. Unfortunately, given other recent bounces that didn’t last, it is hard to move forward with confidence.

For me the long term picture is still clear. That is to say the elements for the continuation of the 5+ year bull market are still in place. It is just the short term picture that is in flux.

On the one hand, I could see stocks retesting that low of 1820, which is approximately a 10% correction from the highs. On the other hand, the market loves to climb a “wall of worry” . And certainly that wall has added some bricks with recent concerns in Europe coupled with Ebola taking up 93% of the news. So it could extend higher tick by tick to the disbelief of recently rattled investors.

Truly it is a 50/50 proposition as to what will happen in the near term. Thus, the deciding factor for how I manage my portfolio is based upon the long term picture. That is still firmly bullish and thus I am firmly long the market at this time.

Best,

Steve Reitmeister ( aka Reity…pronounced “Righty” )

Executive Vice President

Websim Focus sui Mercati Finanziari 20/10/2014 – WS

Parte all’insegna del rialzo la settimana borsistica, sostenuta dalla chiusura positiva di venerdì a Wall Street. Tokio chiude in rialzo del 4%, positiva anche Honk Kong, +0,4%, malgrado le tensioni di piazza. Shanghai +0,5%, Seul +1,6%, Mumbay +1,5%.

Le prime indicazioni dai future sulle borse europee anticipano un avvio in rialzo dello 0,4%.

BCE. Da oggi dà inizio al programma di acquisto sul mercato di covered bond, obbligazioni bancarie a rischio contenuto e a breve di asset-back securities (Abs) con l’obiettivo di scongiurare i rischi di deflazione e offrire ulteriore liquidità all’economia della zona euro.

Analisi tecnica borse. Le ultime due sedute della scorsa settimana hanno fornito qualche segnale di “esaurimento” della spinta ribassista. In particolare l’indice Russell 2000 che aveva dato il via al ribasso di Wall Street ha portato a termine l’ottava con un guadagno del 2,8%. Hanno reagito anche i titoli legati al settore trasporti, sofferenti per i timori di rallentamento dell’economia globale e soprattutto per le conseguenze della diffusione di ebola. Le prime sedute della settimana entrante saranno un test importante per capire se da qui a fine anno (come ci aspettiamo) ci potrebbe essere un recupero generalizzato.

Dax (8.850). Grazie al +3% di venerdì è riuscita a ribaltare la situazione settimanale (+0,7%). Ottimo dal punto di vista grafico il ritorno sopra quota 8.800 (livello dove transita l’importante trendline costituita dalla media a 100 periodi (weekly). L’importante supporto statico a 8.200/8mila punti (max del 2000 e del 2008) ha retto egregiamente. Propendiamo ancora per gli acquisti. Segnali di recupero sopra 9mila.

Russell 2000 (1.082). Ha chiuso la miglior settimana dell’anno dopo sei negative. Il rimbalzo è partito da supporti delicatissimi (area 1.050) il cui cedimento potrebbe invertire il trend di lungo periodo. Per cui, pericolo scongiurato per ora.

S&P500 (1.886). Ha perso l’1% nel corso della settimana. La fuoriuscita dal range 1.900 e 2mila punti rappresenta ancora una situazione rischiosa. Sopra 1.900 si tornerebbe a respirare. Veri e propri segnali di inversione si vedranno sotto 1.735.

FtseMib (18.700). Bella reazione venerdì (+3,4%) che però ha bisogno di altre conferme. Segnali di “ricucitura” solo con il ritorno sopra 19mila. Le vendite “forzate” (sono scattati molti stop loss) hanno indubbiamente contribuito ad accelerare la caduta ben oltre una ragionevole attesa.

Brasile (Bovespa 55.723). Settimana chiusa con un bilancio positivo dello
0,7%. Cresce l’attesa per il risultato del ballottaggio del 26 ottobre. La vittoria dei conservatori potrebbe dare una svolta. Obiettivo 63mila punti. Eventuale stop loss in caso di ritorno sotto 52mila punti.

Variabili macro.

Petrolio. Il Brent (oggi 86,2 usd) ha chiuso la settimana, la quarta negativa consecutiva, con una perdita del 4,5%. La nostra posizione è chiara: restiamo negativi sul quadro di medio, ma siamo convinti che l’elevato ipervenduto e le soglie strategiche di lungo periodo raggiunte possano avviare un violento rimbalzo.

Oro (1.237 usd). Ha difeso bene il portafoglio accumulando un guadagno dell’1,3% nell’arco della settimana. Il rimbalzo potrebbe spingersi fin verso 1.300 usd. Manteniamo la posizione. Eventuale stop sotto 1.150 usd.

Forex. Euro/Dollaro (1,275). Prosegue la fase di consolidamento. Sfrutteremo eventuali rimbalzi verso 1,30 per ricomprare dollari. Target finale di medio periodo a 1,20.

Bond periferici. Le prossime sedute ci diranno se abbiamo avuto ragione a consigliare di sfruttare l’ondata di vendite sui bond periferici e in particolare su quelli greci per comprare e allungare la scadenza temporale. A nostro avviso il violento “sell off” ha rappresentato una rara occasione di acquisto. Oggi lo spread riparte da quota 163 (era volato a quota 200) per un rendimento del BTP 10 anni al 2,49%. Lo spread greco riapre a 694, rendimento decennale al 7,8%.

http://www.websim.it

MONETARIO – Cosa succede oggi lunedì 20 ottobre – 20/10/2014 – RSF

(Aggiunge in secondo paragrafo attesa lettera Ue) RENZI SU BONUS – Ospite ieri a Canale 5, Renzi ha promesso l’estensione del bonus di 80 euro da chi prende meno di 1.500 euro al mese “a tutte le mamme che fanno un figlio, per i primi tre anni”. Sitratterebbe di 500 milioni di euro destinati alle famiglie, come ha successivamente precisato Palazzo Chigi, con redditi sotto i 90.000 euro.

LETTERA UE – Secondo ‘La Repubblica’, tra domani e mercoledì dovrebbe arrivare all’Italia unalettera “non troppo ostile e non ricca di rilievi” della Commissione europea, una richiesta di chiarimenti con cui dovrebbe aprirsi un negoziato che, nelle speranze del governo italiano, non si dovrebbe concludere con una bocciatura. La Commissionerichiederà però spiegazioni sul disavanzo strutturale.

MERCATI – Per almeno un paio di sedute sull’ottovolante, si è riportato venerdì sera a 163 punti base dopo il picco di giovedì oltre i due punti percentuali pieni il premio di rendimentodel Btp decennale sull’equivalente Bund. Per i periferici l’ultima è stata una settimana di particolare passione, che ha visto il tasso sul dieci anni greco arrivare a superare brevemente la soglia di 9%. La forbice Italia/Germania è stataprotagonista di un’oscillazione di oltre 20 centesimi venerdì, 40 giovedì e circa 30 mercoledì, mentre il tasso sul decennale settembre 2024 è tornato subito sotto 2,5% dopo aver superato 2,75% nella seduta di giovedì.

BTP ITALIA – Siaprono stamane sulla piattaforma Mot le sottoscrizioni per il nuovo Btp Italia, settima edizione indicizzata all’inflazione nazionale, a scadenza 27 ottobre 2020. Via XX Settembre ha comunicato venerdì pomeriggio che il prestito garantisce un tassocedolare reale minimo pari a 1,15%, mentre quello definitivo verrà fissato al termine della raccolta delle richieste. Gli ordini degli investitori retail verranno raccolti fino a dopodomani 22 ottobre, come di consueto “salvo chiusura anticipata”,mentre la mattina di giovedì 23 – dalle ore 9 alle 11 – è riservata agli istituzionali. Con le sei passate emissioni il ministero dell”Economia ha raccolto un totale di quasi 87 miliardi di euro (news).

TASSA UNICA SULLA CASA -L’impegno del governo per la tassa unica sulla casa verrà realizzato nei prossimi due mesi, dice Yoram Gutgeld, intervistato dal ‘Corriere della Sera’, rispondendo a una domanda sull’accorpamento di Imu, Tasi e Tari. Il consigliere economico di Renziparla anche del rialzo del tetto per la decontribuzione sulle assunzioni a tempo indeterminato e di un tetto per le imposte locali.

VISCO SU LAVORO – In una lectio magistralis a Bologna, Visco ha parlato di tutela dei lavoratori e auspicato unaumento degli investimenti pubblici e privati in Europa e in Italia. Il governatore di Banca d’Italia ha detto che “uno stimolo forte all’investimento, pubblico e privato, nazionale ed europeo è essenziale” e che specificamente in Italia, “a fronte di una società e di un”economia sostanzialmente ferme da ben prima della crisi finanziaria, è assai ampio il potenziale di miglioramento che si può ottenere rimuovendo vincoli e rigidità, accelerando l”adozione delle nuove tecnologie, colmando la distanza dalla frontiera produttiva in molti settori, innalzando lo stato generale delle infrastrutture, anche quelle più tradizionali”. In riferimento a un raffoprzamento politico dell’Ue, Visco ha detto che “ancora oggi molto si potrebbe guadagnaredalla messa in comune da parte degli Stati membri dell’Unione europea di ampi comparti – dagli investimenti infrastrutturali alla ricerca, dalla sicurezza alla difesa – dei nostri bilanci pubblici, nel processo che dall’Unione monetaria ed economica,passando per l”Unione bancaria e quella fiscale e del bilancio, tende – o dovrebbe tendere – all”Unione politica” (news).

LEGGE STABILITA” – Nella manovra inviata a Bruxelles attende il via libera della Commissione, di cui iltitolare all”Economia si è detto venerdì fiducioso. Secondo Pier Carlo Padoan il Paese versa in “circostanze eccezionali” e se dall”esecutivo Ue arrivasse la richiesta di una correzione il rischio è quello di una spirale recessiva che facciaulteriormente lievitare il debito. (news) Sempre venerdì, Corrado Passera ha definito “cortina fumogena per nascondere quasi l”opposto” i tagli fiscali previsti dalla legge di Stabilità di Matteo Renzi. (news) DIMISSIONI MINISTREGIAPPONE – La titolare del ministero per il Commercio e l’Industria giapponese Yuko Obuchi ha annunciato le dimissioni dopo le accuse di aver violato leggi elettorali. Appena qualche ora dopo, anche la ministra della Giustizia Midori Matsushima hadichiarato in conferenza stampa le sue imminenti dimissioni. Si tratta di due delle cinque donne cui il premier Shinzo Abe ha assegnato un ministero, Abe si trova adesso ad affrontare la crisi più significatica da quando si è insediato nel 2012.

FOREX – Dollaro in rialzo con la forza dell’azionario, con il rally di Wall Street di venerdì che ha stimolato l’appetito di rischio in Asia. I dati macro hanno infatti spinto gli investitori a spostarsi su asset a maggior rendimento, con contestualecalo dei titoli del Tesoro Usa. Attorno alle 7,30 l’euro vale 1,2754/56 dollari <EUR=> da 1,2761 dollari e 136,86/87 yen <EURJPY=> da 136,36 yen. Il dollaro/yen <JPY=> si attesta invece a 107,30/32 da 106,87.

GREGGIO – Il Brent si mantienesopra gli 86 dollari dopo che i buoni dati Usa e il taglio della produzione in Arabia Saudita e Kuwait hanno fornito un certo supporto ai trezzi. Attorno alle 7,30, il future a dicembre sul Brent mostra un rialzo di 9 centesimi a 86,25 dollari albarile <LCOc1>, mentre il future a novembre sul greggio leggero Usa guadagna 42 centesimi a 83,17 dollari al barile <CLc1>.

DATI MACROECONOMICI ITALIA Istat, fatturato e ordinativi dell’industria agosto (10,00).

GERMANIA Prezzialla produzione settembre (8,00) – attesa invariati su mese, -1% su anno.

ZONA EURO Bce, partite correnti agosto (10,00). Bce, flusso investimenti agosto (10,00).

ASTE TITOLI DI STATO ITALIA Tesoro, apertura sottoscrizioni nuovoBtp Italia; termina il 23 ottobre.

EUROPA Belgio, Tesoro offre Olo. Francia, Tesoro offre titoli a breve termine. Olanda, Tesoro offre Dtc.

BANCHE CENTRALI EUROPA Londra, vice governatore Banca Inghilterra John Cunliffe e vice presidente Bce Vitor Constancio discutono di regolamentazione bancaria (12,45).

APPUNTAMENTI ITALIA Roma, Semestre Ue, inizia riunione Consiglio informale ministri con delega allo sport, con Delrio; termina il 21 ottobre. Milano, convegnoIspi”Is Japan (really) back? Japanese Politics, Economy and Security to the Test” con Petrone (14,30).

EUROPA Lussemburgo, riunione Consiglio Affari Esteri. Londra, intervento Barroso su riflessioni sull’Europa (9,30). Berlino, bilateraleGermania/Francia.

STOCKS TO WATCH – Lunedì 20 ottobre, 20/10/2014 – RSF

******** INDICI 17 OTTOBRE ******
FTSE Mib 18.700,98 +3,42%
FTSEurofirst 300 1.280,73 +2,81%
Euro STOXX 50 2.960,79 +3,00%
Dow Jones 16.380.41 +1,63%
S&P 500 1.886,76 +1,29%

Le borse europee sono attese in rialzo sulla scia del rally delle piazze asiatiche dopo che i solidi dati macro e le trimestrali aziendali Usa hanno rassicurato i mercati sullo stato di salute dell’economia mondiale.

Di seguito, i titoli in evidenza a Piazza Affari nella seduta del 20 ottobre.

Contrassegnate con (*) le integrazioni

LUXOTTICA(LUX.MI) – Sarebbe stato già individuato l’AD che affiancherà il co-ceo Massimo Vian e si tratta di un manager estero. Lo ha scritto sabato il Sole 24 Ore secondo cui un annuncio è atteso a breve. Per Il Corriere di ieri in ballottaggio ci sarebberoancora due candidati di cui uno estero ma l’annuncio non sarebbe atteso a stretto giro in quanto non sono stati ancora convocati i comitati indispensabili in vista del board decisivo del 29 ottobre.

(*) MPS (BMPS.MI) – Ha convocato un Cda il 28 ottobre con la possibilità di anticiparlo al 26, ovvero quando la Bce comunicherà i risultati degli Aqr e stress test, scrive il Corriere della Sera sabato. Secondo alcuni scenari l’istituto senese potrebbe avere un deficit di capitale tra 500milioni e 1,7 miliardi, aggiunge il quotidiano secondo cui tuttavia il deficit, se ci sarà, dovrebbe essere nella parte bassa della forchetta.

Odey Asset Management ha aperto una nuova posizione netta corta sulla banca pari allo 0,61% delcapitale. E” quanto emerge dalle comunicazioni Consob sulle posizioni nette corte. (news)

ATLANTIA – Il cda ha valutato l”andamento del traffico sulla rete registrando sulle tratte nazionali nel periodo gennaio settembre2014 un incremento dello 0,8% rispetto ai primi nove mesi del 2013. Deciso un acconto del dividendo per il 2014 a 0,355 euro per azione. (news)

ENI (ENI.MI) – Ha firmato un accordo di cooperazione con Korea Gas Corporation (Kogas)per continuare a rafforzare ulteriormente il rapporto tra le due società in diverse aree di attività, in particolare nei settori upstream e Gnl. (news)

ENEL (ENEL.MI) – Il piano 2015 non vedrà obiettivi numerici diversi rispettoalle precedenti previsioni ma nuove priorità. Lo dice l”AD Francesco Starace citato dal Corriere della Sera domenica. Per il manager il gruppo elettrico ha “un potenziale enorme di liberazione di valore come nelle reti di distribuzione”.

PIRELLI (PC.MI) – Ha stretto con Rosneft un accordo che prevede, sulla base di una short list, l’individuazione entro tre mesi di un partner tecnologico per l’ulteriore sviluppo delle attività nel settore della gomma. (news)

FINMECCANICA (FNC.MI), ANSALDO STS (STS.MI) – Entro la prima settimana di novembre la giapponese Hitachi e cinese Cnr Corporation presenteranno le offerte vincolanti per acquistare il pacchetto di maggioranza per AnsaldoSts e Breda, secondo la Repubblica di ieri.

FCA (FCA.MI) (FCAU.N) – Fiat 500 è la decima vettura più venduta in Europa nel mese di settembre, con un aumento a due cifre nei primi 9 mesi dell”anno rispetto al 2013, secondo la classificadi Jato Dynamics. (news)

UNIPOL (UNI.MI) – UNIPOLSAI (US.MI) – In vista del riassetto della governance richiesta dall’Ivass quando ha concesso il via libera alla fusione con il gruppo ex Fonsai, una delle ipotesi sul tavolovede l’AD Cimbri mantenere una carica esecutiva nella holding a monte Ugf e ricoprire al tempo stesso un incarico non operativo in UnipolSai diventando il presidente al posto di Fabio Cerchiai. Lo scrive il Sole 24 Ore ieri. Per la carica di AD dellacompagnia assicurativa a valle sarà privilegiata una scelta interna per garantire continuità, aggiunge il quotidiano.

TELECOM (TIT.MI) – Arrowgrass Capital Partners ha aperto una nuova posizione netta corta su Telecom Italia pari allo 0,61% del capitale. E” quanto emerge dalle comunicazioni Consob sulle posizioni nette corte. (news)

(*) MEDIASET (MS.MI) – La Repubblica di oggi illustra un possibile scenario del mercato televisivo italiano che vede una trasformazione completa di Sky Italia pronta a lanciare canali gratis e in chiaro per contrastare Mediaset.

(*) CAMPARI (CPR.MI) – La società sta valutando interventi nella struttura finanziaria per sfruttare la fase di bassi tassi el’elevata liquidità a disposizione, scrive il Corriere Economia. Al vaglio una revisione dei finanziamenti e anche un buy back di bond.

IREN (IRE.MI) – Il piano industriale in attesa di approvazione prevede una serie di aggregazioni ditaglia medio-piccola che consentano all’utility di consolidare le proprie posizioni e farsi trovare successivamente pronta ad un’eventuale integrazione con A2A (A2A.MI). Lo scrive il Sole 24 Ore ieri citando alcune dichiarazioni del presidenteFrancesco Profumo.

ACEA – (ACE.MI) – Il dossier sui consolidamenti di alcune partecipazioni di minoranza nelle società che gestiscono i servizi idrici potrebbe subire un’accelerazione con la legge di Stabilità che favorisce le acquisizioni nelsettore delle utility, secondo il Sole 24 Ore domenica.

BANCA ETRURIA (PEL.MI) – La banca promuoverà un’offerta volontaria di riacquisto di alcuni bond in circolazione del valore nominale di 280,88 milioni di euro a partire dal 22 ottobrefino al 14 novembre. Il prezzo di riacquisto sarà alla pari e sarà automaticamente e obbligatoriamente utilizzato per la sottoscrizione da parte degli aderenti di un contratto di conto corrente vincolato denominato “Time deposit”. (news)

FINECO (FBK.MI) – La ”lettera al risparmiatore” del Sole 24 Ore di domenica è dedicata alla banca multicanale sbarcata in borsa lo scorso luglio. L”istituto punta ad aumentare la rete dei promotori, a spingere lo sviluppo dell”attività dibroker e a migliorare i servizi delle piattaforme per attirare più clienti. L’obiettivo 2014 di raccolta netta è di oltre 3 miliardi, spiega il quotidiano.

RINNOVABILI – L’Autorità per l’energia e il gas ha dato parere positivo al decreto conil cui il governo ha deciso il cambio del sistema di incentivazione per gli impianti fotovoltaici con potenza superiore ai 200 Kw a partire dal primo gennaio 2015. (news)

IGD (IGD.MI) – L’aumento di capitale ha registrato adesioni pari al 99,75% dell’offerta per un controvalore di 199,18 milioni di euro. (news)

BENI STABILI (BNS.MI) – Conclusa l’offerta in opzione dell’aumento di capitale da 150 milioni con l’esercizio di diritti per 99,36%. (news)

AMBIENTHESIS (ATH.MI) – La società ha incassato un credito di 4,275 milioni di euro (2,436 milioni la quota capitale) che vantava nei confronti della presidenza del Consiglio dei ministri. (news)

CALCIO – Nell’anticipo disabato la JUVENTUS (JUVE.MI) pareggia con il Sassuolo, mentre la ROMA (ASR.MI) vince in casa contro il Chievo. Ieri la Lazio (SSL.MI) strappa i tre punti in trasferta contro la Fiorentina.

SOCIETÀ

EUROPA
Risultatitrimestrali di Eletrolux e Sap.

USA
Risultati trimestrali di Apple, Ibm, Texas Instruments.

Sono sospesi a tempo indeterminato: AION RENEWABLES (AIN.MI), ARENA (ARE.MI), COGEME SET (COG.MI), CRESPI (CRE.MI), POPOLARE SPOLETO (SPO.MI), SCREEN SERVICE (SSB.MI).

Sul sitowww.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su http://www.twitter.com/reuters_italia

AGENDA-Appuntamenti di lunedì 20 ottobre 20/10/2014 – RSF

APPUNTAMENTI
ITALIA
ROMA
Semestre Ue, inizia riunione Consiglio informale ministri dello Sport, con Delrio; termina il 21 ottobre.

Poste, cda (14,00).

MILANO
Ispi, convegno internazionale “Is Japan (really) back? Japanese Politics, Economy and Security to the Test”, con Petrone (14,30).

MALPENSA
Alitalia ed Etihad Airways, conferenza stampa di lancio campagna Expo 2015, con Hogan, Colaninno, Del Torchio (12,00).

RAVENNA
Incontro”Etica e diritto tra crisi e sostegno all’economia” con Patuelli (18,00).

EUROPA
Lussemburgo, inizia riunione Consiglio Affari Esteri; termina 21 ottobre.

Londra, intervento Barroso su riflessioni sull’Europa (9,30).

BANCHE CENTRALI
EUROPA
Londra, Constancio e vice governatore Banca d’Inghilterra John Cunliffe discutono di regolamentazione bancaria (12,45).

ASIA
Giappone, intervento Kuroda a riunione trimestrale manager banca centrale.

TITOLI DI STATO
ITALIA
Tesoro, apertura sottoscrizioni nuovo Btp Italia; termina il 23 ottobre.

EUROPA
Belgio, Tesoro offre Olo.

Francia, Tesoro offre titoli a breve termine.

Olanda, Tesoro offre Dtc.

DATI MACROECONOMICI
ITALIA
Istat, fatturato e ordinativi dell”industria agosto (10,00).

EUROPA
Germania, prezzi alla produzione settembre (8,00).

Zona euro, Bce pubblica partite correnti e flusso investimenti agosto(10,00).

SOCIETÀ
ITALIA
Te Wind, inizia aumento di capitale; termina il 18 novembre. I diritti saranno negoziabili fino al 12 novembre.

Trevi, inizia aumento di capitale; termina il 6 novembre. I diritti saranno negoziabilifino al 31 ottobre.

EUROPA
Risultati trimestre di Electrolux e Sap.

USA
Risultati trimestre di Apple, Ibm, Texas Instruments.

Quartz Daily Brief—#Reebok-#Adidas split, #IBM chip giveaway, #Apple Pay launch, American pumpkin riot

Quartz - qz.com
Good morning, Quartz readers!

What to watch for today

Apple earnings and Pay. The company releases its latest quarterly results after the close of US trading, and analysts expect a 12% increase in iPhone sales, an 8% decline in iPad sales, and a strong forecast for the holiday period. The Apple Pay e-payments system will also launch in the United States, with partners including Chase and Citibank.

China considers the rule of law. The annual gathering of Communist party leaders will discuss the country’s anti-corruption drive, the fate of former petroleum and security chief Zhou Yongkang, and a possible military reshuffle. While the so-called “fourth plenum” will largely serve as a rubber-stamp for policies put forward by president Xi Jinping, the agenda suggest Chinese leaders may actually be considering how to improve governance.

Obama looks to contain Ebola. The US president is preparing to ask Congress for more funds to deal with a local outbreak of the disease, which could be a politically-loaded move before the US midterm elections. In Texas, most of the people who had contact with the Liberian man who died of Ebola have been told they are no longer at risk.

Global economic data. Producer price data from Germany, industrial orders from Italy, and consumer confidence from the Netherlands will shed light on the euro zone’s struggles. In London, new house price figures will tell us just how bubblicious the British capital’s housing market is this month.

Over the weekend

A bid for Reebok kicks off. A consortium of investors from Hong Kong and Abu Dhabi will offer $2.2 billion to buy the athletic goods maker from Adidas (paywall), which acquired the company eight years ago for €3 billion ($3.8 billion), sources told the Wall Street Journal. Jynwel Capital and its partners will argue that Reebok would fare better as an independent company, echoing a wave of recent divestitures and split-ups in the tech industry.

IBM couldn’t even give its chip business away. Big Blue agreed to pay GlobalFoundries $1.5 billion to take a money-losing chip manufacturing unit off its hands, sources told Bloomberg. IBM will get $200 million in assets to defray the costs, along with crucial processors from GlobalFoundries under a 10-year contract.

“Outside forces” were blamed for Hong Kong protests. Chief executive CY Leung blamed “participation by people [and] organizations from outside of Hong Kong” for demonstrations that have entered their fourth week. The New York Times reported last week that the Hong Kong government’s response has largely been directed by Beijing officials in a mainland luxury resort.

Joko Widodo was sworn in as Indonesia’s president. The 53-year-old is the country’s first leader not to come from Indonesia’s military or political elite. Two-thirds of parliament is still controlled by an opposition coalition.

Shinzo Abe lost a key minister to scandal. Yuko Obuchi, a trade and industry minister appointed as part of the prime minister’s drive to include more women in government, resigned over allegations of misused funds. The loss of Obuchi comes as Abe’s approval rating has slipped to 48.1%: for most of last year he enjoyed an approval rate around 60%, much higher than his predecessors.

The Pope’s reform efforts fell flat. Pope Francis’ proposals to promote greater acceptance of people who are gay or divorced failed to win a two-thirds majority at a Vatican synod. The pope had called the special council last fall to discuss matters involving the composition of families.

Embezzlement at Petrobas. Brazil’s president Dilma Rousseff acknowledged there was money stolen (paywall) from the government-controlled oil producer. “I will do all I can to reimburse the country,” she said, having previously denied the allegations linked to her Workers Party ahead of her bid for re-election on October 26.

Quartz obsession interlude

Tamar Jacoby on why Germany is so much better at training its workers. “The first thing you notice about German apprenticeships: The employer and the employee still respect practical work. German firms don’t view dual training as something for struggling students or at-risk youth.” Read more here.

Matters of debate

Museums are diplomatic tools. They can aid revolutions and bridge unfamiliar cultures.

Seven is the magic number for business meetings. Each additional person cuts decision-making by 10%.

The euro zone’s woes are everybody’s woes. The EU is the world’s most important economic market.

Deserted islands may lose the rights to their territorial waters. Climate change strikes again.

Surprising discoveries

A New Hampshire pumpkin festival ended in a riot. Student “revelers” overturned a car and caused extensive damage.

Ford is installing heart attack sensors. They will bring the car safely to a stop if the driver is incapacitated (paywall).

2014 will be the first year without a platinum-selling album. Beyonce and Lorde are nowhere close to the 1 million sales mark.

Now you can live in a Muji store. Or at least a pre-fab $180,000 house designed to look like one.

The Scrabble dictionary is getting an update. Players are really blanking unhappy about it.

Click here for more surprising discoveries on Quartz.

Our best wishes for a productive day. Please send any news, comments, pumpkin-proof riot gear, and Muji home blueprints to hi@qz.com. You can follow us on Twitter here for updates throughout the day.

You’re getting the Europe and Africa edition of the Quartz Daily Brief. To change your region, click here. We’d also love it if you shared this email with your friends. They can sign up for free here.

This Should Concern You the Most – 10/19/2014

This Should Concern You the Most

by Mitch Zacks, Senior Portfolio Manager

The market continues to be under some pressure. The S&P 500 peaked on September 18th at a value of 2011 and it closed this Friday at 1887, down about 6% from its peak. Small-cap stocks crested much earlier this year around March 4th and are currently off about 10.3% from their high.

Interestingly enough, small-cap stocks managed a small gain this past week despite the selling in the S&P 500. That appreciation, even though relatively small, spotlights the problems you can get into by reacting to price movements. Investors holding small-cap stocks that panicked and then swapped into what they thought were safer large-cap stocks were effectively whipsawed by the market.

Ironically, given the market’s new all-time high as of a month ago, the recent mild selling in the S&P 500 was actually healthy for the market. Yes, we have the end of quantitative easing, but for the most part this was predicted. There are the market surprises of a collapse in oil prices and a potential Ebola epidemic, plus the erratic politics of the Middle East. Trumping these issues though is the potential for a global economic slowdown.

Despite the causes, the selling over the past week was extremely healthy for the market. The reason is that the selling prevents asset bubbles from inflating due to the low interest rate environment. Currently the ten-year treasury yield is at 2.2%, down from its value of 3.0% at the beginning of 2014.

Equities vs. Bonds

The Federal Reserve Stock Valuation Model, so coined because of its appearance in a decade-old Federal Reserve document, continues to show equities attractive relative to bonds. Looking at forward earnings estimates for the S&P 500 we find that the P/E multiple for the market based on analysts’ earnings expectations is around 15.5X expected earnings. This implies that if the S&P 500 was completely privatized by an investor it would generate a 6.5% yield on investment.

Today’s earnings yield of the S&P 500 is substantially higher than the yield on the ten-year treasury and historically the yields have been much closer. The two yields should converge over the next few years which will likely be caused by rising interest rates and profit margins coming under pressure due to higher wage inflation.

The Market’s Biggest Worry

However, the major concern hitting the market right now is one of potential deflation in the Eurozone. Despite my concern that rising wage inflation puts downward pressure on corporate profit margins, it is the prospect of a worldwide slowdown that is causing a flight to safe fixed-income instruments. This flight to safety is pushing yields down.

Additionally, the combination of increasing oil supplies with decreasing global demand for oil is putting downward pressure on oil prices. The U.S. is becoming a net exporter due to new oil extraction techniques such as fracking, and that is fueling the trend.

With the exception of energy companies themselves, this mix of lower oil prices and lower interest rates should cause corporate earnings to grow. Thus, the data that is causing the market to sell-off will likely have a positive effect on GDP growth and earnings going forward. This makes the chance of a recession more and more unlikely.

Meanwhile, concerns about deflation continue to deepen. The recent PPI number was weak and the retail numbers were also lower than expected.

Recession Unlikely

Nevertheless, I remain solidly convinced that the U.S. is not heading into a recession. While the yield curve is becoming less steep, it is by no means inverted. Additionally, the momentum is continuing to build in the U.S. economy which should now benefit from lower oil prices and interest rates.

The recent jobs numbers are the best we have seen since before the ’08 recession. As a result of the lower oil prices and lower unemployment, we are going to see an increase in consumption and publicly traded retailing companies should benefit. Thus, the global deflationary concern is likely to actually prove positive for the U.S. markets.

Of course, all is not rosy. The higher dollar, driven by a flight to safe U.S. treasuries, is likely to cause the earnings of U.S. multi-nationals to come under some pressure.

The high dollar makes U.S. exports more expensive and when profits that are earned overseas are translated back into U.S. dollars the higher dollar results in lower profits. This could provide a headwind for U.S. large-cap companies because roughly 45% of the total revenue from companies in the S&P 500 comes from overseas.

It is important, however, to remember that the natural state of an economy is not deflationary. This is true for both the U.S. and foreign economies. Therefore, an investor should realize that three to five years down the road we are likely to see interest rates climb higher. U.S. and Global GDP will also climb higher and, as a result, corporate earnings in aggregate will be at a new all-time high. The higher interest rate environment of the future will result in a slightly lower P/E multiple for the market but it will likely still be in the mid-teens.

What It All Means

Roughly five years from now the S&P 500 should be 25-45% higher than its current value. This is exactly what has occurred historically. We know how the equity investment game ends. It is a roller-coaster ride which ends with the market heading higher at around a 6% annual rate of return above the risk-free rate.

We also know that economies can contract, but that such contractions do not last for more than a few quarters. As a result, a long-term investor should be a buyer of the equity market during a sell-off that is driven by recession fears. All recessions or deflationary environments eventually end.

Here’s What You Should Worry About

Beware of buying the market at a valuation level that is too high. But remember that for now stocks remain cheap relative to bonds. The slight selling since mid-September makes stocks more attractive rather than less attractive relative to bonds. And because valuation metrics are reasonable, the recent selling in the market should be seen as a potential buying opportunity.

Selling like we have seen over the past few weeks takes the froth out of the market. What kills investors over time is not the possibility of an economic slowdown or even a recession. It is purchasing stocks in periods of excessive valuations. If you understand that the compression in corporate earnings that occurred in ’08 was not an event that is likely to be repeated, the stock market remains attractively valued.

The market looks overvalued only if your expectation of future earnings is based on the depressed earnings of ’08. In every other scenario, the asset class that looks the most expensive at this point is not stocks but rather bonds.

The Best Course of Action

Consider using the sell-off and simultaneous rally in the fixed income market to actually increase equity exposure and decrease fixed-income exposure. This also can be a wise long-term strategy for those who want to build a stronger retirement nest egg.

-Mitch

About Mitch Zacks

Mitch is a Senior Portfolio Manager at Zacks Investment Management. He wrote a weekly column for the Chicago Sun-Times and has published two books on quantitative investment strategies. He has a B.A. in Economics from Yale University and an M.B.A. in Analytic Finance from the University of Chicago.

Mitch also is a Portfolio Manager for the Zacks Small Cap Core Fund ( ZSCCX ).