#US #Stocks Build Off Yesterday’s Momentum for Best Two Days in the Last Two Years

Global markets continued where they left off on Wednesday evening. The S&P 500 (SPX) closed up 2.4%, its largest single day gain since January 2013, and showed strength throughout the day. Ninety five percent of the issues in the index closed positive for a second straight day. The best performing sectors were tech and health care, although the gains were robust across all of the 10 basic sectors. A number of major US and Canadian energy companies cut their capex plans for 2015, with most expected to make similar cuts between now and January of next year.

Treasuries were weak all day for a second straight session. The 10-year yield rose by 7bps to 2.205%. Over the last two days the yield has risen by 15bps. The auction of $16 billion in 5-year Treasury Inflation Protected Securities (TIPS) had the highest demand from indirect (foreign) bidders on record.

In a unplanned move this morning, the Swiss National Bank (SNB) cut its key policy rate into the negative. The move was done to combat the strength in the Swiss Franc (CHF) due to safe haven flows from Russia and similar rate cuts from its neighbor the ECB. The SNB also said that it had intervened in the currency markets and was prepared to immediately move again to defend its EURCHF peg of 1.20. Market participants took this news to infer that the ECB could do QE on an even larger scale, as early as January.

Oil was up 4% overnight following comments from Saudi Arabia’s energy minister Naimi that the drop in oil prices was “temporary” due to a global economic slowdown and that it would be very hard for OPEC to cut output. Additionally,  market participants were reassured by comments yesterday from Fed Chair Yellen that the drop in oil prices is only “transitory.” However, the optimism from all of the above was short lived. West-Texas intermediate crude oil ended up finishing down 4.29%. Equities did not appear to be as sensitive to the weakness today as it has been recently.

There is only one economic report scheduled tomorrow in the US – the Kansas City regional manufacturing survey. The manufacturing index is expected to continue to show growth with a reading of 8 from 7 in November.

The main event overnight will be the Bank of Japan (BoJ) monetary policy decision. Recently, news reports have indicated that there is increasing dissension on its monetary policymaking committee. At the meeting two months ago, when Governor Kuroda doubled the size of the BoJ’s easing program, he was only able to pass the measure by a vote of 5-4. Continued deceleration in Japanese economic activity swayed some of the dissenters at the last meeting, but the decision has not been unanimous. Market participants expect the BoJ to increase its stimulus program even more in the next year.

Carnival (CCL) and Carmax (CMX) will report earnings tomorrow morning before the open.

Yellen to Investors: Ho, Ho, Ho! – 12/18/2014

Investors were in a bullish mood from the opening bell. Which was a nice reprieve given recent weakness. The key for many surrounded what the Fed would say at their 2pm ET announcement.

As it turns out they slightly changed their language about when rates will be raised, which still looks like sometime in 2015. But what they wanted to make abundantly clear is that they will be VERY cautious before making the first move.

Investors read this to mean that the Fed will stay ultra-accommodative a while longer and see no rush in raising rates. This pushed the S&P +2% higher on the day. And finally back above 2000 after a couple sessions under this key level.

What’s important is that they did acknowledge the obvious…that being steady improvements in the US economy with no real inflation concerns. And investors provided the obvious reaction to that, which was to snap up stocks once again. Especially as they were all the more attractive after this healthy 5% pullback.

Now let’s see if Santa can take the baton from Yellen to deliver more gifts to investors this year. I bet he does.

This bounce is not a surprise to Reitmeister Trading Alert subscribers. We got up to 100% long the market in anticipation of this move to put the finishing touches on yet another year of gains.

Note that right now I am holding 10 stocks and 1 ETF with the right stuff to outperform in the days ahead. Plus Thursday evening I will release my annual “Lessons Learned” commentary just for subscribers. This will be followed Friday evening with my “2015 Stock Market Outlook”. Consider starting a trial now to enjoy all these benefits.

Best,

Steve Reitmeister ( aka Reity…pronounced “Righty” )

Executive Vice President

MONETARIO – Cosa succede oggi giovedì 18 dicembre 18/12/2014 – RSF

FED – Attesa per la reazione dei mercati dopo che ieri sera il comitato di politica monetaria dell’istituto centrale Usa ha mosso un altro importante passo sulla via di un rialzo dei tassi di interesse il prossimo anno. La Fed, in un segnale difiducia nell’economia Usa, ha modificato l’impegno a matenere i tassi vicini allo zero per “un considerevole periodo di tempo” spiegando che assumerà un approccio “paziente” nel decidere quando rialzarli. Durante la conferenza stampa, Yellen ha spiegato che “paziente” significa che è improbabile che il Fomc decida di alzare i tassi per “almeno un paio di meeting”, ovvero non prima del prossimo aprile. La Fed inoltre ha confermato le previsioni per l’economia Usa relative al 2015 e ritoccato leggermente al rialzo quelle per il 2016, nonostante le difficoltà della zona euro, del Giappone o della Russia.

GRECIA – Si è concluso con un nulla di fatto il primo scrutinio per l’elezione del presidente della Repubblica in Grecia,cui sono strettamente legate le sorti del governo Samaras e la tenuta finanziaria di Atene. Il candidato dell’esecutivo, Stavros Dimas, ha raccolto solo 160 voti sui 200 necessari per essere eletto in prima battuta, sotto le attese. La soglia èidentica per il secondo turno, previsto il 23 dicembre, mentre per la votazione decisiva, in agenda il 29, il quorum si abbassa a 180.

RUSSIA – Oltre ad Atene, a tenere con il fiato sospeso gli investitori in questo ultimo scorcio d’anno èMosca, sull’orlo di una crisi finanziaria innescata dal tonfo del petrolio. Ieri il rublo ha interrotto il crollo che lo ha colpito nelle ultime sedute, recuperando parte delle perdite, a seguito dell’impegno della banca centrale a sostenerlo connuovi interventi. A tenere sotto pressione Mosca sono anche le sanzioni occidentali legate alla vicenda ucraina, che gli Usa decideranno se inasprire ulteriormente entro questa settimana. Cruciale in questo senso saranno le parole che utilizzerà Putin nella conferenza stampa annuale in agenda oggi.

BOND EURO – Ieri pomeriggio il parziale allentamento della pressione sul rublo ha ridotto l’ondata di avversione al rischio che ha colpito i mercati nelle ultime sedute, spingendo nuovamente il rendimento del Btp decennale appena sotto il 2% e lo spread di poco sotto 140 pb. A schiacciare sui minimi storici i tassi dei titoli di Stato periferici è la prospettiva di un allargamento del ‘quantitative easing’ ai titoli governativi, che sifa sempre più concreta, come confermato ieri da Coeuré, il quale, in un’intervista al Wsj, ha sottolineato l’esistenza di un ampio consenso nel consiglio sulla necessità di fare di più per contrastare la bassa inflazione, e che lo scenario di base sia un intervento sul mercato dei bond sovrani. Sul fronte primario, il focus odierno saranno le aste a medio lungo spagnole. Madrid mette sul piatto fino a 2,5 miliardi di titoli 2019, 2023 e 2024.

CONSIGLIO UE – Il tema di uno scorporo degliinvestimenti produttivi dal computo del deficit, posto dall’Italia, sarà sul tavolo del summit dei capi di Stato e di governo Ue, al via a Bruxelles, ma non è attesa alcuna decisione in merito, perché questo comporterebbe una modifica dell’attualepatto di Stabilità e Crescita, su cui non c’è accordo tra i Paesi membri, ha riferito ieri a Reuters un alto funzionario Ue, secondo cui anche in relazione ai contributi per il fondo d’investimento Ue, di cui Renzi aveva chiesto un’esclusione daldeficit, la Commissione Ue si limiterà a fare riferimento alle forme di flessibilità già previste, senza avanzare nuove proposte (news).

DRAGHI – E al summit Ue prenderà parte anche Draghi che, secondo quanto anticipato nei giorniscorsi da persone a conoscenza della linea della banca centrale, ribadirà a Francia e Italia l’urgenza di accelerare le riforme, e alla Germania l’invito ad investire di più, sostenendo la domanda interna, elementi che il presidente Bce ritieneessenziali per garantire l’efficacia del quantitative easing.

GREGGIO – I derivati sul Brent si sono riportati oltre i 61 dollari il barile dopo che il tracollo dei prezzi ha spinto le società a tagliare gli investimenti ‘upstream’ in tuttoil mondo. Questa settimana il Brent è scivolato al minimo dal maggio 2009 a 58,50 dollari il barile, perdendo circa il 50% da giugno. Attorno alle 7,30, il derivato sul Brent con consegna a febbraio sale di 22 cent a 61,40 dollari il barile <LCOc1> e alla stessa ora, il contratto sul petrolio americano con consegna a gennaio è pressoché invariato a 56,46 dollari il barile <CLc1>.

FOREX – Il dollaro si apprezza sulla scia del nuovo passo della Fed verso un rialzo dei tassi di interessel’anno venturo. Attorno alle 7,30, il biglietto verde è pressoché invariato nei confronti dello yen a 118,60 <JPY=> (chiusura a 118,64), ampliando il rimbalzo dopo il minimo di un mese di 115,565 visto martedì sui timori della crisi russa e del calodei prezzi del petrolio. Alla stessa ora, l’euro è piatto sul dollaro a 1,2345 <EUR=> dopo aver chiuso a 1,2341. Euro/yen in calo di circa lo 0,2% a 146,22 dopo aver chiuso a 146,40. <EURJPY=>.

TREASURIES – Chiusura in rialzo per irendimenti dei governativi americani dopo la conclusione del meeting Fed da cui è emerso che l’istituto centrale Usa non ha fretta di rialzare i tassi ma che monitorerà i dati su crescita e inflazione per decidere in che tempi effettuare questaoperazione. Dopo la conferenza di Yellen il rendimento del decennale di riferimento <US10YT=RR> si attestava a 2,136% in rialzo di 6,6 punti base rispetto alla chiusura precedente.

DATI MACROECONOMICI
ITALIA
Istat, cittadini enuove tecnologie nel 2014 (10,00).

Istat, produzione costruzioni ottobre (11,00).

Istat, prezzi produzione servizi 3° trimestre (12,00).

GERMANIA
Ifo, fiducia imprese dicembre (10,00) – attesa 105,4.

GRAN BRETAGNA Vendite al dettaglio novembre (10,30) – attesa 0,3% m/m; 4,4% a/a.

GRECIA
Tasso disoccupazione trim3 (11,00).

ZONA EURO
Posti vacanti Ue 3° trimestre
Dati settore costruzione Ue ottobre.

USA Richieste settimanali sussidi di disoccupazione (14,30) – attesa 295.000.

Markit, stima flash dicembre Pmi servizi (15,45) – attesa 56,9.

Markit, stima flash dicembre Pmi composito (15,45).

Leading indicator novembre (16,00) – attesa 0,5% m/m.

Indice Fed Filadelfia dicembre (16,00) – attesa 27,0.

CINA
Prezzi case novembre (2,30).

ASTE DI TITOLI DI STATO
Spagna, Tesoro offre 1,5-2,5 miliardi titoli di Stato su scadenze 30/7/2019, cedola 4,60%;31/10/2023, cedola 4,40%; 31/10/2024, cedola 2,75%.

BANCHE CENTRALI
EUROPA
Zona euro, riunione Consiglio Generale Bce a Francoforte (9,00).

Zona euro, Draghi partecipa a riunione Cansiglio europeo a Bruxelles (17,00).

USA
Washington, riunione “Financial Stability Oversight Council” con segretario Tesoro Jack Lew e presidente Fed Yellen (17,00).

ASIA
Giappone, inizia riunione di politica monetaria; termina il 19 dicembre.

APPUNTAMENTI
ITALIA
Roma, in Senato inizia discussione Legge di Stabilità (12,00), Renzi riferisce su Consiglio Europeo (14,00).

Roma, termina Congresso Legacoop nazionale, con Padoan (9,30).

Milano, Reuters pubblica asset allocation dicembre (13,00).

EUROPA
Bruxelles, riunione Consiglio europeo; termina il 19 dicembre.

Bruxelles, pre-vertici partiti europei.

Berlino, audizione Merkel in Parlamento (9,00).

Mosca, conferenza annuale di Putin (10,00).

AGENDA- Appuntamenti di giovedì 18 dicembre 18/12/2014 – RSF

APPUNTAMENTI
ITALIA
ROMA
Quirinale, Napolitano ad auguri di Natale con corpo diplomatico (11,00).

Camera, auguri Boldrini con stampa parlamentare (11,30).

Senato, aula inizia discussione Legge di Stabilità, venerdì votofiducia (12,00).

Camera, commissioni riunite Ambiente e Politiche Ue, audizione Galletti (14,00).

Camera, commissione per la Semplificazione, audizione Madia (8,00).

Camera, commissione Anticontraffazione, audizione Dg Agenzia dogane emonopoli Peleggi (14,30).

Congresso Legacoop, con Padoan (9,30).

Farnesina, Gentiloni e Martina presentano conferenza Expo delle imprese (17,00).

Convegno Aidp e Ares su Jobs Act, con Baretta e capi risorse umane Fiat, Micron e Sisal(15,45).

MILANO
Reuters, asset allocation dicembre (13,00).

Aifi-Ey, cerimonia di consegna “Premio Claudio Dematté, Private Equity of the Year 2014″ (18,30).

Unione Fiduciaria, conferenza stampa “Media Tutorial: voluntarydisclosure” (12,00).

Ceced Italia, conferenza stampa su bilancio 2014 e prospettive 2015 apparecchi domestici e professionali (11,45).

EUROPA
Bruxelles, riunione Consiglio europeo (16,45), termina il 19 dicembre.

Bruxelles,conferenza “Transatlantic Trade and Investment Partnership”, con Renzi (12,00).

Bruxelles, “Italian Innovation Day 2014″ con Renzi (13,30).

Bruxelles, Renzi partecipa a riunione dei leader del Pse (primo pomeriggio).

Berlino, audizioneMerkel in Parlamento (9,00).

Mosca, conferenza annuale di Putin (10,00).

BANCHE CENTRALI
EUROPA
Zona euro, riunione Consiglio Generale Bce a Francoforte (9,00).

Zona euro, Draghi partecipa a riunione Cansiglio europeo a Bruxelles (17,00).

USA
Washington, riunione “Financial Stability Oversight Council” con segretario Tesoro Jack Lew e presidente Fed Yellen (17,00).

ASIA
Giappone, inizia riunione di politica monetaria; termina il 19dicembre.

TITOLI DI STATO
Spagna, Tesoro offre 1,5-2,5 miliardi titoli di Stato su scadenze 30/7/2019, cedola 4,60%; 31/10/2023, cedola 4,40%; 31/10/2024, cedola 2,75%.

DATI MACROECONOMICI
ITALIA
Istat, cittadini enuove tecnologie nel 2014 (10,00).

Istat, produzione costruzioni ottobre (11,00).

Istat, prezzi produzione servizi trim3 (12,00).

EUROPA
Germania, Ifo pubblica fiducia imprese dicembre (10,00).

Gran Bretagna, vendite aldettaglio novemrbe (10,30).

Grecia, tasso disoccupazione trim3 (11,00).

Zona euro, posti vacanti Ue trim3 e dati settore costruzione Ue ottobre.

USA
Richieste settimanali sussidi di disoccupazione (14,30).

Markit pubblicastima flash dicembre Pmi servizi e composito (15,45).

Leading indicator novembre, indice Fed Filadelfia dicembre (16,00).

ASIA
Cina, prezzi case novembre (2,30).

SOCIETÀ
ITALIA
Borsa, mercato After Hourschiuso.

Arc Real Estate, attesa revoca da negoziazioni.

Fedon, cerimonia di quotazione su Aim (8,30).

Mediobanca, Cda ordinario.

Montepaschi, riunione Cda.

Rcs, riunione Cda.

Te Wind, termine offerta a terzi inoptato aumento capitale (iniziato il 19 novembre).

USA
Risultati trimestrali Nike

Websim Focus sui Mercati Finanziari 18/12/2014 – WS

Le rassicurazioni della Fed sul costo del denaro ancora basso per molto tempo permettono a Wall Street di mettere a segno la migliore seduta del 2014: Dow Jones +1,7%, S&P500 +2%, Nasdaq +2,1%.

Si desume che il rialzo non arriverà prima della primavera, sarà comunque molto graduale, sarà operato con grande accortezza, con molta “pazienza”.

Il dollaro si è subito rafforzato nei confronti di tutte le maggiori valute del pianeta. Il dollar index è arrivato sui massimi degli ultimi 5 anni. Il cross euro dollaro si posiziona stamattina a 1,234 da 1,25 di martedì.

Il petrolio è rimbalzato nel corso della notte. Il Brent ha guadagnato il 2% e ora tratta a 61,3 dollari. Il Wti è risalito a 56,4 dollari.

Il rublo ha riguadagnato terreno: il cross euro rublo si è portato a quota 74 dal massimo record a quota 100. In recupero anche Real e Lira Turca.

Asia. Stamattina prevale il segno positivo. Tokio +2,3%, Hong Kong +0,8%, Shanghai-Shenzen +0,7%, Mumbai +0,9%, rimbalza dopo cinque sedute in ribasso.

I future sulle borse europee anticipano un avvio in rialzo di circa un punto percentuale.

Grecia. Come previsto, Stavros Dimas ottiene solo 160 voti (5 in più del previsto) sui 200 necessari per essere eletto presidente al primo turno. Secondo turno previsto per il 23 dicembre, quello decisivo (con il quorum ridotto a 180 voti) il 29 dicembre. Se il Parlamento non si riuscirà a nominare il capo di Stato, Atene andrà alle urne a fine gennaio e il premier cerca voti nelle fila dell’opposizione

Stamattina, da seguire in Europa, l’indice Ifo sulla fiducia degli uomini d’affari e delle imprese della Germania.

Analisi tecnica borse. Prove di riequilibrio. Wall Street naturalmente si dimostra come al solito la più reattiva in questi casi. Dovrebbero seguire a ruota Francoforte e Tokio. Pure i produttori di petrolio provano a rimbalzare: la Norvegia ha guadagnato il 3,2%. Bel rimbalzo anche del Brasile +3,6%. Potrebbe essere il segnale che il pesante sell off è finito.

FtseMib (18.569, -0,5%). Ancora tanta, troppa volatilità di breve. Registriamo che la recente reazione è partita da quello che consideriamo l’ultimo baluardo in grado di evitare pericolosi avvitamenti al ribasso posizionato a 18mila punti. Primi segnali di riequilibrio della tendenza in caso di stabile ritorno sopra 19mila/19.300 punti.

Variabili macro.

Petrolio. Le ultime due sedute hanno messo in evidenza qualche timido segnale di stabilizzazione. Il trend è però così compromesso che, pensate un po’, per vedere un primo segnale di forza sul Brent (61,3 usd) occorre aspettare di rivederlo sopra 70 usd e 77 usd. C’è ancora tempo per fare trading.

Oro (1.198 usd). Si è mosso poco nelle ultime sedute. Il polo di attrazione è evidentemente altrove. La bassa volatilità può consentire qualche acquisto a protezione del portafoglio del portafoglio. Eventuale stop sotto 1.150 usd.

Forex. Euro/Dollaro (1,233). Robusto rimbalzo del biglietto verde che conferma la tendenza positiva di fondo. Target di medio periodo a 1,20. Eventuali allunghi verso 1,275 riaprono occasioni di acquisto di dollari.

Bond periferici. Il nostro spread ha tenuto molto bene in questa fase di turbolenza, riuscendo peraltro a mantenere il ritmo del più solido bund tedesco. Si riparte da quota 136 per un rendimento del Btp 10 anni all’1,96%. Si può anche pensare di prendere profitto su parte della posizione per comprare azioni molto depresse e con ottimo dividend yield. Occhi sempre puntati sulla Grecia. Ieri lo spread è sceso sotto quota 800 punti base probabilmente per qualche scommessa sul voto.

http://www.websim.it

STOCKS TO WATCH-Giovedì 18 dicembre, 18/12/2014 – RSF

******** INDICI 17 DICEMBRE ******

FTSE Mib 18.569,03 -0,54%
FTSEurofirst 300 1.316,76 +0,12%
EuroSTOXX 50 3.051,99 +0,07%
Dow Jones 17.356,87 +1,69%
Nasdaq 4.644,31 +2,12%

Di seguito, i titoli in evidenza a Piazza Affari nella seduta del 18 dicembre. Le integrazioni sono indicate con (*).

Il mercato After Hours è chiuso.

Le borse europee dovrebbero aprire in rialzo, in linea con il rally di Wall Street, dopo che la Federal Reserve ha manifestato fiducia nell’economia degliStati Uniti e ha detto che avrà un approccio “paziente” sul rialzo dei tassi di interesse.

BANCHE – L’Abi mantiene la disdetta del contratto dei bancari al 31 dicembre, ma rinvia la disapplicazione al 1° aprile per arrivare a un accordo, ha detto Alessandro Profumo. (news)

UNICREDIT (UCG.MI) – Paolo Biasi, presidente della Fondazione Cariverona, potrebbe essere un nome per il nuovo Cda che si insedierà la prossima primavera, secondo Flavio Tosi, sindaco di Verona.(news)

(*) MONTEPASCHI (BMPS.MI) – Fondazione Cariverona non sta guardando l’istituto senese, mentre potrebbe valutare un investimento in Banca Marche, ha detto Biasi. (news)
Il Sole 24 Ore scrive che ha congelato lacessione di Consum.it, ma sarebbe pronta a cartolizzare parte del portafoglio di crediti al consumo.

Il Messaggero anticipa il via libera definitivo della Bce ai piani di salvataggio di Mps e Carige. Alla banca senese, scrive il quotidiano, èstata accordata una riduzione di circa 190 milioni del gap di capitale.

(*) CARIGE (CRG.MI) – MF sostiene che anche Cfo Sim sia in corsa per l’acquisto di Cesare Ponti. Dovrà vedersela con Santander, Leonardo, BANCA PROFILO (PRO.MI) e BANCA FINNAT (BFE.MI).

Secondo Il Messaggero, la Bce avrebbe alzato la ricapitalizazzione a circa 700 milioni. Il quotidiano aggiunge che tra i potenziali investitori, oltre ad Apollo, si è fatto avanti Centerbridge. Andrea Bonomi punterebbeall’esclusiva per trattare una quota.

ASSICURAZIONI – Fitch conferma i rating e l’outlook sul settore italiano a ‘stabile’ sulle attese che gli utili e l’adeguatezza patrimoniale delle compagnie potranno far fronte in modo positivo alledifficili condizioni operative nel paese. (news)

(*) UNIPOLSAI (US.MI) – Intervistato dal Corriere della Sera, l’AD Carlo Cimbri dice che la compagnia è in anticipo sui piani ed è pronta a crescere all’estero. A proposito di dividendi, Cimbri dice che, “se i risultati confermeranno le attese, compresa la solidità patrimoniale, non ci discosteremo dal payout compreso tra il 60 e l’80%, come previsto dal piano industriale”. E riguardo al suo ruolo in Ugf e UnipolSai – una cui fusione è ritenuta non opportuna – l’AD afferma che, “se il consiglio concorderà, continuerò a svolgere nella capogruppo Ugf il ruolo di coordinamento dell’attuale gruppo dirigente”.

(*) GENERALI (G.MI) – MF scrive che la compagnia a gennaio dovrebbe acquisire l’ultima tranche di Ppf per 1,235 miliardi.

(*) TELECOM ITALIA (TIT.MI) – Il Sole 24 Ore riferisce di un vertice a Palazzo Chigi sul piano per la banda ultralarga e scrive che Cdp prova a coinvolgere tutti glioperatori in Metroweb, ipotizzando di salire in maggioranza.

Il Giornale fa il punto sulle due partite principali che riguardano il futuro immediato, ovvero Metroweb e il Brasile.

SNAM (SRG.MI) – Ha fissato le condizioni dell’aumento di capitale da circa 502 milioni riservato a Cdp Gas, finalizzato all’acquisizione della partecipazione detenuta da quest’ultima nel gasdotto Tag. (news)

ENEL GREEN POWER (EGPW.MI) – Il Cda ha preso atto delle dimissioni presentate da Luigi Ferraris dalla carica di presidente e ha nominato al suo posto Alberto De Paoli. (news)

(*) TERNA (TRN.MI) – MF scrive che l’autorità dell’energia ha avanzato dubbi sugli ammortamenti della rete elettrica delle Fs: in balloci sono 100 milioni di valore Rab.

GTECH (GTK.MI) – Ha approvato un acconto sul dividendo di 75 centesimi per azione, che verrà pagato a gennaio 2015, per un importo complessivo di circa 130 milioni. (news)

ASTALDI(AST.MI) – Il Cda ha deciso di sottoporre alla prossima assemblea degli azionisti, che sarà convocata entro il 31 gennaio 2015, l’adesione alla disciplina del voto maggiorato. (news)

SEAT (PG.MI) – Ha eseguito le operazioni inesecuzione dei concordati preventivi. (news) (news)

IGD (IGD.MI) – Ha ricevuto dalla Banca d’Italia il nulla osta all’acquisizione del 20% del capitale di Unipolsai Investimenti Sgr. (news)

RETELIT(LIT.MI) – Sono state presentate due liste per il rinnovo del Cda. (news) (news)

TE WIND (TEW.MI) – Il Cda ha prorogato al 31 gennaio 2015 dal 18 dicembre 2014 il termine del periodo per l’offerta a terzi dell’inoptatodell’aumento di capitale. (news)

(*) SINTESI (SII.MI) – Marco Piemonte si è dimesso dalla carica di consigliere. (news)

JUVENTUS (JUVE.MI) – Oggi anticipo della sedicesima giornata di campionato: bianconeri in campo a Cagliari.

ALITALIA – Intervistato dalla Repubblica, James Hogan, numero uno di Etihad, parla dei piani sulla compagnia italiana.

SOCIETÀ
ITALIA
ARC REAL ESTATE (YARC.MI), attesa revoca da negoziazioni.

FEDON, cerimonia di quotazione su Aim.

MEDIOBANCA (MB.MI), Cda ordinario.

MONTEPASCHI (BMPS.MI), riunione Cda.

RCS MEDIAGROUP (RCS.MI), riunione Cda.

USA
Risultati trimestrali Nike.

Sono sospesi atempo indeterminato: AION RENEWABLES (AIN.MI), ARENA (ARE.MI), COGEME SET (COG.MI), CRESPI (CRE.MI), POPOLARE SPOLETO (SPO.MI), SCREEN SERVICE (SSB.MI).

Sul sito http://www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su http://www.twitter.com/reuters_italia

Quartz Daily Brief—”The Interview” canceled, #China’s property slump, #Uber’s driver screening, #Cuba’s Gitmo rent

Good morning, Quartz readers!

What to watch for today

Putin’s state-of-the-nation. The Russian president gives his annual press conference to 1,200 journalists at an event—which has its own cinematic trailer—that is expected to feature Putin blaming Western powers for the collapse of his country’s economy. In related news, EU foreign ministers are expected to ban firms from investing in Crimea or exporting oil- and gas-related technology to the new Russian province.

Cuba presses for an end to the US trade embargo. President Raul Castro is calling for an end to the 54-year-old ban as his country and the US moved toward restoring diplomatic ties. But Republicans in Congress have vowed to maintain the embargo, and to also block the nomination of any US ambassador to Havana.

Some good economic news from Germany. Ifo’s gauge of business confidence is expected to come in slightly higher, though it probably won’t stop the European Central Bank launching stimulus measures in 2015 (paywall).

Nike’s numbers. Analysts expect double-digit percentage growth (paywall) for second-quarter revenue and earnings, as the athletic goods giant tries to expand in Adidas’ home turf of Western Europe, and fend off basketball shoe competitors.

While you were sleeping

Sony Pictures canceled The Interview. The studio pulled the North Korea-themed comedy’s planned release following terrorist threats against theaters and a devastating hacker attack that leaked reams of sensitive company data. Anonymous US officials told US news outlets that North Korea directly ordered the hacks, but some say the evidence is thin.

China’s property slump deepened. New home prices fell by 3.7% in November (paywall) from a year earlier, compared with a a 2.6% fall in October. Chinese real estate companies have been cutting prices and ramping up promotional efforts in an attempt to maintain sales volume.

Uber promised better driver screening. The on-demand car service said that it would build a custom driver screening tool to help protect its customers, as an Uber driver in Boston was charged with rape and kidnapping after he allegedly assaulted a female passenger earlier this month.

Colombia’s FARC announced a unilateral ceasefire. The left-wing rebels conceded to the Colombian government, and will lay down their arms on Dec. 30. If the deal sticks, it could lead to the conclusion of a five-decade war that has killed more than 220,000 people.

New Zealand’s cows boosted GDP. Expanding dairy production and manufacturing pushed third-quarter economic growth to 3.2% (paywall). Quarter-on-quarter growth was 1%, above an expected 0.7%.

Quartz obsession interlude

Zainab Mudallal does some digging on Cuba’s tourism industry. “The latest data from the World Bank shows that Cuba saw roughly 2.8 million international tourist arrivals in 2012, up from 2.5 million in 2010. That’s more arrivals than Iceland, Cyprus, Ecuador, New Zealand, Qatar, and Costa Rica, to name a few.” Read more here.

Matters of debate

Don’t bemoan the end of the “authentic” Cuba. It’s code for fetishized poverty.

Sony should just release The Interview online. If dumb comedies can be banned, documentaries will be next.

China-US relations have never been healthier. Two superpowers going to war just doesn’t seem plausible.

The definition of “job” changed this year. We no longer see it as a dependable relationship.

The West shouldn’t wreck Russia’s economy. If sanctions dislodge Vladimir Putin, someone worse could take his place.

Surprising discoveries

Cuba is due back rent for Guantanamo Bay. It has refused to accept US payments, but normalized relations may change that.

Thinking reduces confidence. We become less sure of our choices the longer we consider our options.

Breathing burns fat. Your body breaks it down into water and carbon dioxide during exercise.

A Texas plumber’s truck ended up in a Syrian war zone. He’s been getting angry calls from confused customers.

Good luck getting into these jeans. Hacker-proof trousers can block electromagnetic waves.

Click here for more surprising discoveries on Quartz.

Our best wishes for a productive day. Please send any news, comments, shielded denim, and Cuban cigars to hi@qz.com. You can follow us on Twitter here for updates throughout the day.

You’re getting the Europe and Africa edition of the Quartz Daily Brief. To change your region, click here. We’d also love it if you shared this email with your friends. They can sign up for free here.