RPT-MONETARIO – Cosa succede oggi martedì 22 marzo 22/03/2016 – RSF

(In capitolo su semplificazione fiscale precisa che in merito all’Ires non si tratta di un annuncio)
MOSCOVICI-RENZI – Saranno molto probabilmente i conti pubblici italiani e le regole di politica economica di Bruxelles il clou dell’incontro trail commissario Ue Moscovici, Renzi e Padoan in agenda per oggi a Roma. Un paio di settimane fa l’Italia, assieme ad altri Paesi, ha ricevuto un ‘early warning’ sui conti pubblici dalla Commissione che ha chiesto misure di aggiustamento entro metàaprile. In una lettera dei primi di marzo, Bruxelles ha spiegato che per Roma sussiste il rischio di significativa deviazione rispetto agli obiettivi 2016.

STIME PMI – In una mattinata ricca di spunti macro, finirà sotto la lente degliinvestitori la lettura preliminare degli indici Pmi relativi all’attività del settore privato a marzo in Germania, Francia e nell’intera zona euro. Per quanto riguarda il blocco della valuta unica, la mediana delle attese degli analisti prospetta unalettura invariata a marzo da febbraio dell’indice composito, sintesi di manifattura e servizi, a 53,0.

IFO E ZEW – Prosegue il focus sul fronte macro, con particolare attenzione alla Germania, con due indicatori di rilievo per tracciare unquadro dello stato di salute della principale economia della zona euro: l’indice Ifo, barometro della fiducia delle imprese, e l’indagine mensile sulla fiducia degli investitori fotografata dall’indice Zew. Il primo, nelle attese degli analisti,dovrebbe segnalare a marzo un lieve aumento a 106,0 dopo il calo, sotto le attese, a 105,7 visto a febbraio. Un’ora dopo sarà la volta dell’indice Zew: dopo la lettura di febbraio a 1,0 (da 10,2 di gennaio e a fronte di attese per 0,0) le aspettativeper marzo sono per un incremento a 5,0.

BTP E PRIMARIO – Ripartirà da 103 punti base il differenziale di rendimento tra benchmark italiani e tedeschi e da 1,26% il tasso del decennale al termine di una seduta ieri priva di particolarispunti che ha visto il mercato permanere in territorio positivo traendo ancora beneficio, a detta degli operatori, dagli effetti ‘post-Draghi’. Sul fronte primario sono inoltre attesi in serata i dettagli dell’asta Bot del 29 marzo, dopo che ieri sera il Tesoro ha annunciato che, in occasione dell’asta di giovedì prossimo, metterà a disposizione degli investitori fino a 3 miliardi di euro nel nuovo Ctz (scadenza marzo 2018) e fino a 750 milioni di Btpei settembre 2041 e settembre 2026.(news)

SEMPLIFICAZIONE FISCALE, CASERO A SOLE – In un’intervista al ‘Il Sole 24 Ore’, il viceministro all’Economia Casero ricorda che “dal prossimo anno l’Ires pagata dalle imprese scenderà dal 27,5 al 24% e nell’ambito degli spazi dibilancio che riusciremo a ottenere potremo studiare una significativa riduzione dell’Irpef, che al momento questo Governo ha in calendario per il 2018”, sottolineando che “il processo di snellimento degli obblighi tributari non si è mai interrotto”.”Un Paese moderno non può imporre il pagamento di una tassa per demolire un’auto o per ottenere il rilascio di un diploma di laurea. Così come non può obbligare ogni anno cittadini e imprese a sostenere costi aggiuntivi per rispettare gli adempimentifiscali” dice il viceministro.

GIAPPONE – Il comparto manifatturiero giapponese mostra segnali di debolezza per la prima volta in undici mesi. Secondo la stima flash, il Pmi manifattura Nikkei si è attestato in marzo a 49,1, al di sottodella soglia dei 50 che discrimina la contrazione dall’espansione e da 50,1 di febbraio. Il sottoindice relativo alle nuove esportazioni ha registrato il maggior calo in tre anni attestandosi a 45,9 da 49,0 di febbraio.

FOREX – Dollaro inrafforamento contro yen sulle piazze asiatiche, estende il suo rimbalzo alla seconda seduta dopo che due funzionari Fed, Lockhart e Williams, hanno alimentato l’idea di un rialzo dei tassi in tempi rapidi. Attorno alle 7,30 l’euro vale 1,1257/58<EUR=>, da 1,1239 della precedente chiusura, e 126,17/20 yen <EURJPY=> da 125,83. Il dollaro/yen <JPY=> alla stessa ora tratta invece a 112,07/11 da 111,93.

GREGGIO – Dopo alcune battute in calo, i future sul greggio mostrano un rialzo sulle piazze asiatiche estendendo i guadagni registrati nella scorsa seduta dopo che i dati hanno mostrato un calo delle scorte di greggio Usa per la prima volta da gennaio. Attorno alle 7,30 italiane il future a maggio sul Brent <LCOc1> guadagna 18centesimi a 41,72 dollari al barile, mentre la stessa scadenza leggero Usa <CLc1> avanza di 17 centesimi a 41,69 dollari al barile.

TREASURIES – Rendimenti in rialzo per i titoli del Tesoro Usa che hanno chiuso la seduta di ieri con un calodei prezzi dopo i commenti rialzisti dei funzionari Fed. Il decennale di riferimento <US10YT=RR> ha chiuso con un calo di 13/32 a 97*22/32 e un rendimento a 1,921%. Attorno alle 7,30 il titolo quota 97/13, con un rialzo di 2/32 e un tasso a 1,914%.

DATI MACROECONOMICI
FRANCIA
Stima flash Pmi manifattura marzo (9,00) – attesa 50,2.

Stima flash Pmi servizi marzo (9,00) – attesa 49,5.

Stima flash Pmi composito marzo (9,00).

GERMANIA
Stima flash Pmimanifattura marzo (9,30) – attesa 50,8.

Stima flash Pmi servizi marzo (9,30) – attesa 55,0.

Stima flash Pmi composito marzo (9,30).

Indice Ifo marzo (10,00) – attesa 106,0.

Indice Zew marzo (11,00) – attesa 5,0.

GRANBRETAGNA
Prezzi consumo febbraio (10,30) – attesa 0,4% m/m; 0,4% a/a.

Prezzi dettaglio febbraio (10,30) – attesa 0,5% m/m; 1,3% a/a.

Prezzi produzione febbraio (10,30) – attesa 0,0% m/m; -1,2% a/a.

GRECIA
Partite correntigennaio (11,00).

ZONA EURO
Stima flash Pmi manifattura marzo (10,00) – attesa 51,3.

Stima flash Pmi servizi marzo (10,00) – attesa 53,3.

Stima flash Pmi composito marzo (10,00) – attesa 53,0.

USA
Indice prezzi case gennaio (15,00).

ASTE DI TITOLI DI STATO
ITALIA
Tesoro annuncia quantitativi Bot 6 mesi, scadenza 30/9/2016 (183 giorni), in asta 29 marzo.

BANCHE CENTRALI
ZONA EURO
Intervento Nouy a comitato economicoparlamento europeo (9,00), rapporto annuale Ssm (12,05).

USA
Chicago, intervento presidente Fed Chicago, Evans (18,30).

AUSTRALIA
Sydney, intervento governatore Stevens (6,35).

APPUNTAMENTI
ITALIA Roma, alla Camera attesa richiesta di fiducia governo su decreto sofferenze e Bcc. Via libera in settimana.

Roma, a Commissione Finanze del Senato audizione rappresentanti Assosim (14,00); istituzione Commissione d’inchiesta su sistema bancario efinanziario.

Corte dei Conti, presentazione del “Rapporto 2016 sul coordinamento della finanza pubblica” con Padoan (11,00).

Milano, Barclays Macro Premier Event “Un approfondimento sull’Italia” (17,45).

EUROPA
Francoforte,intervento ministro Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble (14,00).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...