MONETARIO – Cosa succede oggi mercoledì 9 marzo 09/03/2016 – RSF

ITALIA E UE – Sarà resa pubblica oggi una nuova – l’ennesima – valutazione di Bruxelles sui conti pubblici italiani ma non soltanto. La procedura del semestre europeo, spiegava ieri sera il vicepresidente della Commissione, prevede un aggiornamento della valutazione sui diciotto Paesi sottoposti a ‘in-depth review’, presi in esame con il ‘Winter Package’. L’Italia continua a sperimentare squilibri macro che la Commissione europea giudica eccessivi: in un orizzonte di lungo termine, il cumulodel debito pubblico e l’anemica dinamica della produttività comportano rischi che potrebbero avere rilevanza anche a livello di zona euro. (news) Immediata la replica di Renzi che – smentendo l’ipotesi di una manovra correttiva – afferma chel’Italia non avrà difficoltà a rispettare gli obiettivi che si è data aggiungendo che il linguaggio utilizzato dall’Unione europa nella lettera di richiamo sugli squilibri economici eccessivi non è una sorpresa. (news)

PADOAN E SAPIN In una nota congiunta diffusa al termine del bilaterale tra Renzi e Hollande di ieri, i ministri dell’Economia di Italia e Francia hanno spiegato che il rafforzamento dei meccanismi di governance in Europa “per quanto importante per contenere glieffetti avversi della crisi, non è stato in grado di riportare l’economia ai livelli di crescita adeguati e di generare sufficienti posti di lavoro”. Secondo i ministri, il processo di aggiustamento è rimasto asimmetrico, pesando quindi sulla domandae rendendo ancora più costoso il necessario consolidamento, il che è sub-ottimale dal punto di vista della zona euro nel suo insieme. Nella nota – in cui si parla anche di lotta alle frodi, all’evasione fiscale, al finanziamento del terrorismo -Padoan e Sapin hanno sollecitato “un approccio più coordinato per ottenere migliori risultati” e “una strategia fondata sul rilancio degli investimenti, sulle riforme strutturali e sulla responsabilità delle politiche di bilancio”.

ASTE – Inlinea con le aspettative degli analisti, ieri sera a mercato chiuso il ministero dell’Economia ha annunciato che in occasione del collocamento a medio-lungo di venerdì prossimo 11 marzo verranno offerti tra 6 e 7,5 miliardi di euro in Btp, tra cui unnuovo sette anni marzo 2023. Nel dettaglio, la nona tranche del tre anni ottobre 2018 verrà riaperta per 1,5/2 miliardi e la dodicesima del 15 anni marzo 2032 per 1/1,5 miliardi. Quanto al nuovo sette anni, che stacca una cedola di 0,95% rispettoall’1,45% dell’attuale benchmark settembre 2022, a disposizione degli investitori ci sono tra 3,5 e 4 miliardi. (news)

BANCHE – Da Banca d’Italia arrivano i nuovi dati mensili, relativi a gennaio, su sofferenze, impieghi e depositi,oltre a quelli sul portafoglio di titoli di Stato nazionali detenuti dalle banche italiane. A fine dicembre il controvalore dei crediti deteriorati risultava in lieve calo a 200,938 miliardi, con un tasso di crescita annua in rallentamento a 9,4% da11% di novembre. (news) Datato ieri, un rapporto Fitch ha definito lo schema ‘gacs’ sulla cartolarizzazione dei crediti inesigibili inefficace in caso non vengano ridotti i tempi di recupero dei ‘Npl’. (news) La Commissione europea tornava a soffermarsi sulle sofferenze che appeantiscono il bilancio delle banche italiane, mentre sono attesi oggi in Bce – dicono fonti vicine alla situazione – i vertici di Bpm (PMI.MI) e Banco Popolare (BP.MI) per verificare le posizioni sul progetto di fusione, attualmente in fase di stallo viste le perplessità dell’authority su questioni relative alla governance e proprio alla gestione dei ‘Npl’.

MERCATI – Il premio di rendimento Btp/Bund sul tratto decennale ha terminato laseduta di ieri stabile a 125 punti base. Legati sempre alla prospettiva di nuove misure espansive da parte della Bce, il cui consiglio sui tassi si riunisce domani, gli acquisti hanno coinvolto l’intera curva, portando il tasso del dieci anni a1,411%.

FOREX – Lo yen continua in generale a beneficiare del clima di avversione per il rischio innescatosi ieri con la nuova deludente serie di dati provenienti dalla Cina. Attorno alle 7,40, il cambio dollaro/yen <JPY=> vale 112,56, incalo dello 0,04% dopo una chiusura a 112,61 e il cross euro/yen <EURJPY=> scambia in calo di 0,35% a 123,57 (chiusura a 124,00). Il cross euro/dollaro <EUR=> vale 1,0975, in calo dello 0,32%, dopo aver chiuso a 1,1009.

GREGGIO – Prezzi delpetrolio in moderato rialzo in un contesto in cui il calo della produzione Usa viene offiscato dal rafforzamento del dollaro e dai timori per una flessione della domanda. Attorno alle 7,40 i derivati sul Brent <LCOc1> scambiano in rialzo di 22 cent a39,87 dollari il barile, e quelli sul greggio Usa <CLc1> guadagnano 20 cent a 36,70 dollari.

TREASURIES – Prezzi dei governativi Usa in frazionale calo negli scambi asiatici dopo il rialzo visto ieri sulla scia dei timori per la crescitaglobale innescati dai deludenti dati cinesi. Il decennale di riferimento <US10YT=TWEB> cede 5/32 con un premio di 1,8515%.

DATI MACROECONOMICI
ITALIA
Istat, nota mensile su andamento economia italiana a febbraio (10,00).

GRAN BRETAGNA
Produzione industriale gennaio (10,30) – attesa 0,5% m/m; 0,2% a/a.

Produzione manifatturiera gennaio (10,30) – attesa 0,2% m/m; -0,7% a/a.

USA
Scorte all’ingrosso gennaio (16,00) – attesa -0,2% m/m. Vendite all’ingrosso gennaio (16,00) – attesa -0,3% m/m.

Scorte settimanali prodotti petroliferi Eia (16,30).

ASTE DI TITOLI DI STATO
EUROPA
Germania, Tesoro offre 4 miliardi titoli a 2 anni.

Grecia, Tesoro offre un miliardo titoli di Stato a 13 settimane, scadenza 10/6/2016.

USA
Tesoro offre 20 miliardi di dollari titoli di Stato a 10 anni, scadenza 15/2/2026.

BANCHE CENTRALI
ITALIA
Banca d’Italia, comunicato sui depositi, impieghi, sofferenze bancari di gennaio; statistica mensile su titoli di Stato italiani detenuti da banche operanti in Italia a fine gennaio.

CANADA
Ottawa, annuncio tassi (16,00).

NUOVA ZELANDA
Wellington, comunicato di politicamonetaria e annuncio tassi (21,00).

APPUNTAMENTI
ITALIA
Roma, in Senato, Commissione Politiche Ue, legge europea 2015.

Roma, alla Camera, Commissione Finanze, dl riforma banche di credito cooperativo, garanzia sucartolarizzazione sofferenze, regime fiscale relativo a procedure di crisi e gestione collettiva del risparmio (13,30).

Roma, premio “Finanza per il sociale”, partecipa Sabatini (11,00).

ASIA
Seul, inizia missione commercialeimprese e banche italiane guidata da sottosegretario Della Vedova; termina il 10 marzo.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...