MONETARIO – Cosa succede oggi mercoledì 3 febbraio 03/02/2016 – RSF

PMI ITALIA/EUROPA – A scandire la mattinata le indagini congiunturali Pmi sul comparto dei servizi nel mese di gennaio, due giorni dopo l’analogo aggiornamento sugli indici manifatturieri che ha mostrato un generalizzato peggioramento rispetto afine 2015. Sul settore terziario Francia, Germania e zona euro hanno peraltro già diffuso una stima ‘flash’, in cui si metteva in evidenza un deterioramento dell’indicatore in misura simile a quello del manifatturiero. (news) Quanto all’indiceitaliano, la mediana delle 15 attese raccolte da Reuters scommette su un rallentamento del tasso di crescita a 54,2 da 55,3 di dicembre, miglior risultato degli ultimi cinque anni e mezzo. (news)

INFLAZIONE ITALIA – Da Istat alle 11i preliminari sui prezzi al consumo di dicembre. Non fa eccezione al quadro europeo quello italiano, a ulteriore testimonianza di come l’inflazione – o meglio la sua assenza – rimanga un tasto dolente. A livello di indice Nic, il costo della vita èrimasto a dicembre invariato su base mensile, corrispondente a un incremento annuo di 0,1%, mentre le attese su gennaio sono pari rispettivamente a -0,2% e +0,3%. Quanto alla voce armonizzata ai parametri Ue – che incorpora gli sconti stagionali – il consensus per il mese scorso è di -2,3% su base congiunturale da -0,1% a dicembre e 0,3% a perimetro annuo da 0,1% del mese precedente.

FLESSIBILITÀ – Nuovo capitolo ieri nella battaglia tra Italia e Europa sulla flessibilità. L’ultimo altolà a Roma è giunto dal presidente del gruppo Ppe al Parlamento europeo: Manfred Weber ha affermato che l’Italia ha già avuto dall’Ue il “massimo possibile” e che ora “non ci sono più margini”. Ieri dall’Africa Renzi ha escluso passi indietro, anche acosto di un’eventuale procedura di infrazione, parlando di “polemiche da professionisti dello zero virgola” (news). Secondo quanto scrivono alcuni quotidiani questa mattina si sarebbe tuttavia aperta una trattativa: se l’Italia rinuncerà ai 3,2miliardi aggiuntivi di flessibilità sui migranti per il 2016 potrebbe ottenere un nuovo bonus per il 2017, che il Messaggero quantifica in oltre 14 miliardi, col rinnovo delle clausole per riforme e investimenti.

BTP – Seduta in rossoieri sul secondario italiano, in un clima di fondo dominato dall’avversione al rischio ben fotografato anche dalla retrocessione dei listini azionari che ha portato Piazza Affari a cedere oltre 3% in chiusura. Nel caso dell’Italia, ad amplificare lapressione sui prezzi la corposa offerta: 9 miliardi del nuovo Btp trentennale marzo 2047 collocati con un premio di 7 centesimi sull’attuale benchmark settembre 2046, che ha chiuso la seduta di ieri su piattaforma Tradeweb <IT30YT=TWEB> al rendimentodi 2,689%. Collocato tramite sindacato bancario, il titolo cedola 2,70% e rendimento 2,758% ha catalizzato una domanda superiore ai 25 miliardi.

MERCATO PRIMARIO – Sul fronte del primario si muove stamattina la Germania, che mette adisposizione il nuovo Bobl aprile 2021 per 5 miliardi. Nei giorni scorsi, il tasso sul benchmark tedesco a cinque anni è arrivato a scivolare al di sotto di -0,3%, riferimento Bce sui depositi overnight. Sul breve invece, la Grecia offre oggi 625milioni di titoli a sei mesi.

BANCHE – Intervenendo al Comitato parlamentare di controllo per i servizi di informazione e sicurezza, riferivano ieri pomeriggio due fonti parlamentari, Pier Carlo Padoan avrebbe fatto riferimentoall’importanza che il sistema bancario mantenga una stabilità “anche con gruppi stranieri”, citando esempi positivi anche in Italia di istituti di credito in mano estera come Bnl, controllata Bnp Paribas. Una nota dedicata all’accordoraggiunto a fine gennaio tra Roma e Bruxelles sulla garanzia pubblica per i crediti deteriorati, Standard & Poor’s parla di un effetto immediato neutro sul rating delle banche italiane, ritenendo di non procedere a una revisione dell’asset quality néquest’anno né il prossimo .

DATI USA – Non mancano gli spunti dall’agenda macro statunitense del pomeriggio: si parte dal rapporto mensile Adp sui nuovi occupati del settore privato a gennaio per poi passare alla letturafinale del Pmi a cura di Markit sul settore dei servizi su quello composito, sempre a gennaio e all’analoga indagine congiunturale Ism.

INCARICO A SOCIALISTI IN SPAGNA – Il leader socialista Sanchez ha ricevuto l’incarico dal re per tentare di formare un nuovo governo in Spagna, a ormai sei settimane dalle elezioni di dicembre, dopo un primo fallito tentativo da parte del premier uscente Rajoy nonostante la maggioranza relativa ottenuta dal suo Partito Popolare. Ma nessuna soluzioneappare al momento prossima, e l’incertezza politica è destinata a rimanere alta: il Psoe ha già escluso una ‘grande coalizione’ col Pp e allo stesso tempo restano ampi i temi di dissenso ‘a sinistra’, con Podemos, e con i vari partiti locali, primotra tutti quello sul referendum per l’indipendenza catalana.

SETTORE SERVIZI CINA – Un segnale positivo è giunto stamane dal settore servizi cinese, la cui attività in gennaio è cresciuta al ritmo più sostenuto dai sei mesi, secondo quanto indicato dall’indice Pmi elaborato da Caixin. L’indicatore è salito a 52,4 punti dal minimo da 17 mesi di 50,2 registrato in dicembre: si tratta dell’incremento mensile più ampio dell’indice dall’agosto del 2014.

DATI GIAPPONE – Buoneindicazioni anche dal settore servizi giapponese: l’indice Pmi relativo, elaborato da Nikkei, è salito a 52,4 punti in gennaio dai 51,5 di dicembre, evidenziando per il comparto l’espansione più sostenuta da sei mesi a questa parte. In contrastoinvece il dato sulla fiducia dei consumatori, scesa leggermente in gennaio a 42,5 punti dai 42,7 del mese precedente: si tratta della prima rilevazione in calo negli ultimi quattro mesi.

GREGGIO – Petrolio ancora in calo, per la terza seduta consecutiva, in un clima di generale avversione al rischio che continua peraltro a pesare sulle Borse, con tutte le piazze asiatiche in sensibile calo questa mattina. A spingere in basso i prezzi del greggio sono arrivati gli ultimi dati sulle scorte Usa, in netto rialzo la settimana scorsa, e il previsto boom dell’export iraniano a partire da marzo. Alle 7,30 italiane il future sul Brent <LCOc1> tratta a 32,48 dollari il barile (-0,24), il Nymex <CLc1> a 29,74 dollari -0,14).

FOREX -Il calo del greggio e l’avversione al rischio continuano a sostenere sul mercato valutario lo yen, specie nei confronti del dollaro. Il dollaro/yen <JPY=> tratta a 119,61/65 da 119,94 dell’ultima chiusura, col cambio che si allontana ulteriormente dal massimo da dai sei settimane di 121,70 toccato venerdì dopo la decisione a sorpresa della Banca del Giappone di portare in negativo il tasso sui depositi. Euro/yen <EURJPY=> in calo a 130,65/68 da 130,97, dopo essere salito venerdì scorso fino a132,25. Poco mosso finora invece l’euro/dollaro <EUR=> a 1,0922/25 da 1,0916 della chiusura di ieri.

TREASURIES – Lo scetticismo prevalente sui mercati premia d’altra parte i Treasuries, con i rendimenti sul tratto decennale Usa ormai scesiai minimi da nove mesi. I titoli di Stato americani estendono stamane nelle contrattazioni asiatiche il calo già registrato nella seduta di ieri: il benchmark decennale <US10YT=RR> cede 6/32, rendimento all’1,846%.

DATIMACROECONOMICI
ITALIA
Markit, Pmi servizi gennaio (9,45) – attesa 54,2.

Istat, paniere prezzi al consumo anno 2016 (10,00).

Istat, stima prezzi al consumo gennaio (11,00) – attesa dato Nic -0,2% m/m; 0,3% a/a; dato Ipca -2,3% m/m;,3% a/a.

Istat, movimento negli esercizi ricettivi nel terzo trimestre (12,00).

FRANCIA
Markit, Pmi servizi finale gennaio (9,50) – attesa 50,6.

Markit, Pmi composito finale gennaio (9,50).

GERMANIA
Markit, Pmi servizi finale gennaio (9,55) – attesa 55,4.

Markit, Pmi composito finale gennaio (9,55).

GRAN BRETAGNA
Markit/Cips, Pmi servizi gennaio (10,30) – attesa 55,3.

IRLANDA
Pmi servizi gennaio (9,00).

SPAGNA
Pmi servizi gennaio (9,15) – attesa 54,4.

ZONA EURO
Markit, Pmi servizi finalegennaio (10,00) – attesa 53,6.

Markit, Pmi composito finale gennaio (10,00) – attesa 53,5.

Vendite al dettaglio dicembre (11,00) – attesa 0,3% m/m; 1,5% a/a.

USA
Adp, occupati settore privato gennaio (14,15) – attesa 195.000.

Markit, Pmi servizi finale gennaio (15,45).

Markit, Pmi composito finale gennaio (15,45).

Ism, Pmi non manifatturiero gennaio (16,00) – attesa 55,1.

Scorte settimanali prodotti petroliferi Eia (16,30).

CINA
Caixin, Pmiservizi gennaio (2,45).

ASTE DI TITOLI DI STATO
EUROPA
Germania offre 5 miliardi euro nuovo Bobl 9/4/2021.

Grecia, Tesoro offre 625 milioni titoli Stato a 26 settimane.

BANCHE CENTRALI
EUROPA
Zona euro,riunione consiglio Bce a Francoforte (9,00); no decisione tassi.

Zona euro, inizia conferenza Suerf organizzata da Bundesbank a Francoforte; termina giovedì 4. Intervengono banchiere centrale olandese Knot, capo economista Bundesbank Ulbrich e Draghi (atteso giovedì 4).

ASIA
Giappone, banca centrale pubblica verbali riunione di politica monetaria dicembre (0,50); intervento Kuroda a convegno (3,30).

APPUNTAMENTI
ITALIA
Roma, in Commissione AffariCostituzionali Senato istituzione Commissione inchiesta su società partecipate (14,30).

Roma, convegno “Consulentia” con Scalera, presidente Anasf Bufi (9,00).

Roma, convegno Aspen “Italy and the Uk”, con Padoan e Osborne (11,30).

EUROPA
Parigi, Ocse, quarta edizione ‘Parliamentary Days’; termina il 5 febbraio. Intervengono segretario generale Gurria e vice segretario generale Kiviniemi.

Strasburgo, presidente Commissione Ue Jean-Claude Juncker interviene a parlamento europeo su Consiglio Ue 18-19 febbraio prossimi (9,00).

AFRICA
Dakar, Renzi interviene a università (10,00 orario di Roma); termina visita in Africa.

Sul sito http://www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su http://www.twitter.com/reuters_italia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...