Enel vista da ADB 02/02/2016 – RSF

ENEL (ENEL.MI) – La rottura del lato inferiore del canale ascendente in corrispondenza di 4,10 euro lo scorso dicembre ha generato una repentina discesa che ha condotto i corsi sino al supporto statico di lungo periodo individuabile in prossimità di 3,50 euro.

La reazione successiva a tale movimento ribassista, rafforzata da una divergenza positiva segnalata dal RSI a 14 periodi analizzato su timeframe daily, ha consentito al titolo di consolidare stabilmente nelle ultime due settimane al di sopra di 3,65 euro.

Il deterioramento della struttura grafica nel breve periodo si tradurrebbe in un nuovo test dell’area compresa tra 3,40-3,50 euro, la cui violazione proietterebbe i prezzi in direzione di 3,30 euro. Per converso, unaprosecuzione del rimbalzo in atto, con superamento della resistenza statica transitante a 3,80 euro, avrebbe come primo target rialzista 3,95 euro.

NOTA – L’analisi tecnica sui titoli della Borsa di Milano è curata oggi da Alessandro Cirillo di ADB. Le opinioni espresse sono quelle dell’autore e non vanno in alcun modo collegate a Reuters.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...