MONETARIO – Cosa succede oggi giovedì 10 settembre 10/09/2015 – RSF

CINA – Crescono i timori di deflazione dopo il dato sui prezzi alla produzione nel mese di agosto, che ha registrato il più ampio calo degli ultimi sei anni. Pechino, attualmente sotto la lente dei mercati mondiali, ha infatti pubblicato i dati sull’inflazione: i prezzi al consumo nel mese di agosto sono saliti del 2,0% rispetto a un anno prima, a fronte di attese per un rialzo dell’1,8%. I prezzi alla produzione sono invece scivolati del 5,9%, contro stime per un -5,5% (news). Il ministero al Commercio cinese dichiara inoltre all’agenzia ufficiale cinese Xinhua che le esportazioni saranno in crescita quest’anno, che i fondamentali del commercio estero non sono cambiati e che il calo dell’import rallenterà (news).

GIAPPONE – Segnali di debolezza macro arrivano anche dal Giappone: gli ordini dei macchinari nel mese di luglio sono scesi del 3,6% ai livelli minimi dal novembre 2014, contro attese per un rialzo del 3,7%. Un secondo calo mensile consecutivo che solleva qualche dubbio sulla forza delle spese in conto capitale. Su base tendenziale il dato è in rialzo di appena il 2,8%, contro stime per un +10,5%. I prezzi delle merci all’ingrosso sono scesi del 3,6% su base annua contro atteseper un -3,3%, su base congiunturale il calo è stato di -0,6% contro stime per -0,4%.

ASTE ITALIA – Avvio oggi della tornata d’aste di metà mese con l’offerta di 7,5 miliardi di euro di Bot a 12 mesi, contro i 9,075 miliardi di titoli in scadenza. Ieri in chiusura il titolo sul mercato grigio rendeva lo 0,04%, in rialzo rispetto allo 0,011% dell’asta di metà agosto, livello che attualmente costituisce il minimo storico. Martedì il Tesoro ha annunciato che, in occasione dell’asta didomani, offrirà invece fra 6 e 7,75 miliardi di euro in Btp a 3, 7 e 30 anni. Il 7 anni sarà una nuova emissione e verrà offerto per un ammontare compreso fra 3,25 e 4 miliardi (news).

BTP – Dopo una seduta in rialzo, il secondarioitaliano ha chiuso azzerando i guadagni e mantenendo tuttavia un livello di spread contenuto. Il rendimento del decennale benchmark ha chiuso in area 1,849%, mentre lo spread con la Germania si attestava a 115 punti base, dopo un’oscillazione fra 116e 113, i minimi dallo scorso 18 agosto.

DATI EUROPA – In arrivo da diversi paesi della zona euro importanti statistiche macro come quella relativa alla produzione industriale di Francia e Spagna, l’inflazione di Irlanda e Portogallo, el’occupazione di Francia e Grecia. In particolare le attese relative alla produzione industriale fracese di luglio sono per un rialzo congiunturale dello 0,2%, quelle relative alla Spagna nello stesso periodo per un 4,3% tendenziale. Dall’Irlanda inarrivo anche il dato sul Pil del secondo trimestre.

S&P DECLASSA BRASILE – S&P ha declassato a livello ‘junk’ il merito di credito del Brasile, compromettendo i risultati degli sforzi della presidente Dilma Rousseff di riguadagnare la fiduciadegli investitori e di traghettare il paese fuori della recessione. L’agenzia ha tagliato il rating del Paese a ‘BB+’, il livello più alto della categoria ‘junk’, dal precedente ‘BBB-‘.

FOREX – Ci si aspetta che il declassamento del Brasilepesi ulteriormente sulle valute dei Paesi emergenti, già provate dalle turbolenze cinesi. Anche sulla scia della debolezza cinese, la Reserve Bank of New Zealand ha tagliato i suoi tassi di riferimento di 25 punti base a 2,75%, come ampiamente atteso e questo ha spinto la valuta al ribasso. Attorno alle 7,45 il dollaro neozelandese vale 0,6272 dollari Usa <NZD=>, per un calo di oltre il 2%. Attorno alla stessa ora, l’euro vale 1,1207/10 <EUR=> da una chiusura a 1,1204, e 135,40/50 yen <EURJPY=> da 135,08. Il dollaro/yen <JPY=> si attesta invece a 120,84/88 da 120,48.

GREGGIO – In calo i prezzi del greggio, sulla scia della debolezza mostrata dalle principali economie asiatiche. Attorno alle 7,45, il futures a settembre sul greggioleggero Usa <CLc1> perde 24 centesimi a 43,91 dollari al barile. Alla stessa ora il futures a ottobre sul Brent <LCOc1> cede 42 centesimi a 47,16 dollari al barile.

TREASURIES – I titoli del Tesoro Usa hanno chiuso in rialzo ieri con il ritorno degli investitori sul mercato e dopo una robusta asta sul decennale. Il 10 anni di riferimento <US10YT=TWEB> ieri in chiusura registrava un rialzo di 3/32 con un rendimento di 2,183%.

DATI MACROECONOMICI
FRANCIA
Posti di lavoro 2° trimestre (7,30).

Produzione industriale luglio (8,45) – attesa 0,2% m/m.

GRECIA
Tasso disoccupazione giugno (11,00).

IRLANDA
Prezzi al consumo agosto (12,00) – attesa dato nazionale 0,2% m/m; -0,2% a/a); datoarmonizzato 0,1% a/a.

Pil 2° trimestre (12,00) – attesa 0,7% t/t; 4,8% a/a.

PORTOGALLO
Prezzi al consumo agosto.

SPAGNA
Produzione industriale luglio (9,00) – attesa 4,3% a/a.

USA
Prezzi import agosto(14,30) – attesa -1,6% m/m.

Prezzi export agosto (14,30) – attesa -0,3% m/m.

Richieste settimanali sussidi di disoccupazione (14,30) – attesa 275.000.

Scorte all’ingrosso luglio (16,00) – attesa 0,3% m/m.

Vendite all’ingrosso luglio(16,00) – attesa 0,1% m/m.

Eia pubblica scorte settimanali prodotti petroliferi (16,30).

CINA
Attesa dal 9 al 15 settembre M2 agosto – attesa 13,2% a/a.

ASTE DI TITOLI DI STATO
ITALIA
Tesoro offre 7,5 miliardi Bot a12 mesi, scadenza 14/09/2016 (366 gg).

USA
Tesoro offre 13 miliardi di dollari titoli di Stato a 30 anni, scadenza 15/8/2045.

BANCHE CENTRALI
EUROPA
Gran Bretagna, banca centrale termina riunione di politica monetaria; annuncia tassi e pubblica verbali (13,00).

Zona euro, Bce pubblica bollettino mensile.

Zona euro, interventi membri board Bce a “Eurofi Financial Forum 2015” a Lussemburgo, Mersch (8,30 e 13,30); Coeuré (10,30).

Zona euro,intervento membro board Bce Praet a convegno sui fondi pensione a Bussum (Olanda) (13,00).

Zona euro, intervento membro board Bce Nowotny sull’unione europea a Vienna (9,00).

APPUNTAMENTI
ITALIA
Roma, audizione CommissarioEuropeo per la Concorrenza Margrethe Vestager davanti a Commissione Politiche Ue congiunta con Commissioni Industria di Senato e Camera (8,30); segue incontro Vestager-ministro MiSE Federica Guidi (11,00) e presidente Antitrust Pitruzzella.

Roma, Consiglio dei Ministri (18,00).

Bologna, convegno “La riforma della giustizia” con Orlando (21,00).

EUROPA
Kiev, commissario Ue Johannes Hahn in visita.

Sul sito http://www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su http://www.twitter.com/reuters_italia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...