MONETARIO – Cosa succede oggi mercoledì 9 settembre 09/09/2015 – RSF

BAD BANK – Sembra allontanarsi l’ipotesi di un’intesa a brevissimo tra Roma e Bruxelles sulla creazione di una Bad bank. Ieri da Strasburgo la commissaria Ue alla Concorrenza Vestager – da stasera in visita a Roma – ha detto che “non siamo ancorain alcun modo vicini a una soluzione” dopo che alcuni quotidiani avevano parlato di un’intesa molto vicina. (news)

BTP – Il secondario italiano ha archiviato in rialzo anche la seconda seduta della settimana, con il rendimento del decennale bechmark che ha chiuso in area 1,84%, mentre lo spread con la Germania si attestava a 117 punti base, appena al di sopra dei minimi di seduta. Ieri il Tesoro ha annunciato che in occasione dell’asta di venerdì prossimo offrirà fra 6 e 7,75 miliardi di euro in Btp a 3, 7 e 30 anni. Il 7 anni sarà una nuova emissione (news)

ASTE ZONA EURO – Sul primario si attiva oggi la Germania, che mette sul piatto 4 miliardi di Bund decennali. Ieri Berlino ha collocato 745 milionidi un titolo a 15 anni indicizzato all’inflazione . Attiva anche la Grecia, con l’offerta di titoli di Stato a 13 settimane per un miliardo. Si tratta di un rollover in cui generalmente le banche greche rinnovano le proprie posizionianziché ricevere il rimborso dell’emissione. Il mese scorso Atene, che il 20 settembre tornerà alle urne dopo aver faticosamente ottenuto un terzo pacchetto di aiuti finanziari, ha rifinanziato titoli a tre mesi pagando un tasso del 2,70%.

PRODUZIONE GRECIA – E dalla Grecia arriva anche il dato sulla produzione industriale di luglio, dopo il precedente calo del 4,5%. Ieri la lettura finale del Pil della zona euro relativa al secondo trimestre è stata rivista leggermente al rialzo,soprattutto grazie all’incremento della crescita registrata in Italia e in Grecia. In particolare il Pil ellenico nel secondo trimestre è cresciuto dello 0,9% a livello trimestrale, (dallo 0,8% della prima stima). Rivisto al rialzo anche il dato delprimo trimestre a 0,1% rispetto allo zero della prima stima. Nel secondo trimestre Atene ha registrato una crescita dell’1,6% annua rispetto alla precedente stima di 1,4%.

GIAPPONE – Il premier Abe ha detto che il governo punta a ridurre letasse alle aziende nel complesso di 3,3 punti percentuali nei prossimi due anni a partire dall’aprile del prossimo anno con l’obiettivo di ulteriori tagli laddove possibile. Le dichiarazioni di Abe hanno spinto al rialzo la borsa di Tokyo che hachiuso con un progresso del 7,7%.

FOREX – Dollaro in rialzo sullo yen in un clima di rinnovato appetito per il rischio e sulla scia dei guadagni dei mercati azionari. Attorno alle 7,30, il cambio euro/dollaro <EUR=> vale 1,1158, in calodello 0,4%, dopo aver chiuso a 1,1199. Alla stessa ora dollaro/yen <JPY=> a 120,39, in rialzo dello 0,5% dopo una chiusura a 119,78 e il cross euro/yen <EURJPY=> scambia in rialzo di 0,1% a 134,32 (chiusura a 134,18).

GREGGIO – Prezzi delgreggio in rialzo sulla scia delle confortanti performance dell’azionario asiatico che riescono ad offuscare un contesto dominato dalla sovraproduzione. Attorno alle 7,30 i derivati sul Brent <LCOc1> scambiano in rialzo di 41 cent a 49,93 dollari ilbarile, e quelli sul greggio Usa <CLc1> guadagnano 24 cent a 46,18 dollari.

TREASURIES – Rendimenti dei governativi Usa in rialzo nel finale di seduta asiatico con gli investitori che si preparano alla possibilità di un rialzo dei tassi diinteresse già la settimana prossima. Il decennale di riferimento <US10YT=TWEB> cede 2/32 con un premio di 2,2006%

DATI MACROECONOMICI
ITALIA
Istat, prezzi dei prodotti agricoli 2° trimestre (10,00).

GRAN BRETAGNA Produzione industriale luglio (10,30) – attesa 0,1% m/m; 1.4% a/a.

Produzione manifatturiera luglio (10,30) – attesa 0,2% m/m; 0,5% a/a.

Bilancia commerciale luglio (10,30) – attesa Ue -9,5 miliardi e non Ue 1,9 miliardi.

GRECIA
Produzione industriale luglio (11,00).

Prezzi al consumo agosto (11,00).

PORTOGALLO
Bilancia commerciale luglio.

ASTE DI TITOLI DI STATO
EUROPA
Germania, Tesoro offre 4 miliardi titoli di Stato a 10 anni. Grecia, Tesoro offre un miliardo titoli di Stato a 13 settimane.

USA
Tesoro offre 21 miliardi di dollari titoli di Stato a 10 anni, scadenza 15/8/2025.

BANCHE CENTRALI
EUROPA
Gran Bretagna, banca centrale iniziariunione di politica monetaria; termina il 10 settembre.

Zona euro, intervento Praet, membro board Bce, a “Eurofi Financial Forum 2015” a Lussemburgo (17,30).

CANADA
Ottawa, banca centrale annuncia tassi (16,00).

APPUNTAMENTI
ITALIA
Roma, audizione rappresentanti Cgil, Cisl, Uil su proposte di legge per flessibilità pensionistica davanti a commissione Lavoro della Camera (14,15).

EUROPA
Lussemburgo, inizia Eurofi Financial Forum 2015,organizzato da Eurofi insieme a presidenza di turno Ue del Lussemburgo; termina l’11 settembre.

Strasburgo, presidente Commissione Ue Jean-Claude Juncker tiene suo primo discorso sullo stato dell’Unione davanti al Parlamento Ue riunito insessione plenaria (9,00).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...