Websim Focus sui Mercati Finanziari 11/08/2015 – WS

Chiusura in deciso rialzo ieri a Wall Street grazie al contributo di tutti i principali settori. Il Dow Jones (+1,4%) ha interrotto una serie negativa di sette sedute che avevano fatto scivolare l’indice sui minimi da febbraio. S&P500 +1,3%, Nasdaq +1,2%.

Asia. Stamattina prevale il segno “meno”. Tokio -0,7%, Seul -0,4%, Mumbay -0,1%, indice CSI 300 della borsa di Shanghai-Shenzhen -0,3%. In controtendenza Hong Kong +1,1%.

La Cina ha svalutato la propria valuta (yuan) nel tentativo di rilanciare le esportazioni. La mossa della Banca popolare di Cina ha provocato la perdita dello yuan più ampia nell’arco di un giorno dal gennaio 1994.

I future sulle Borse europee anticipano un avvio in calo dello 0,5% circa, malgrado le novità positive che potrebbero arrivare sulla Grecia.

Un portavoce del ministero delle Finanze di Atene ha detto che è stato raggiunto l’accordo con i creditori internazionali sul nuovo piano di aiuti che consentirà di tenere il Paese nell’Eurozona e di evitarne la bancarotta. La storia recente ci insegna che è ancora presto per cantare vittoria.

Analisi tecnica borse. Bella reazione di Wall Street che fa rientrare i timori di una accelerazione al ribasso. Le Borse europee rimangono ben impostate, Milano guida il drappello degli indici principali. Ieri si è risvegliato anche il Brasile (Bovespa +1,6%), tuttavia il suo bilancio da inizio 2015 resta estremamente deludente: -16% in euro.

FtseMib (23.966, +1,1%). Torna all’attacco delle forti resistenze posizionate sui massimi dell’anno in area 24mila. Dal punto di vista grafico, più l’ostacolo è ostico e maggiore è lo spazio potenziale al rialzo in caso di violazione. Perciò alziamo l’allerta. Nuovi segnali di forza arriveranno sopra area 24.500 punti e potrebbero proiettare obiettivi di breve anche verso 26mila punti. Eventuali sostegni si cominciano a individuare verso 23.300.

Variabili macro

Petrolio. Brent ieri +3,7% a 50,2 usd, Wti +2,5% a 44,6 usd. Dopo sei settimane negative di seguito una reazione era nell’aria. Tanto più che si è arrivati su soglie supportive con valenza di lungo periodo. Il quadro grafico rimane molto fragile, ma puntiamo quanto meno a una prosecuzione del rimbalzo. Per i dettagli operativi si rinvia al Focus sul Petrolio pubblicato ieri nella sezione Commodity.

Oro (1.098 usd). Ieri ha registrato il terzo modesto rialzo consecutivo. Per ora non si vedono segnali di forza significativi. Solo sopra 1.130 usd si potrà diventare un poco più ottimisti. Tuttavia, diminuisce la probabilità di assistere al cedimento dei minimi dell’anno a 1.072 usd che potrebbe provocare una caduta verso quota 1.000 usd. Stiamo alla finestra.

Forex

Euro/Dollaro (1,097). Cross poco mosso rispetto alla chiusura di ieri. Le oscillazioni di breve sono piuttosto erratiche. La tendenza rimane favorevole al dollaro anche se siamo tornati esattamente nella parte mediana del range 1,05/1,15 che veicola il movimento da qualche settimana.

Bond

Bund tedesco. Apre con un rendimento del 0,69%, sui livelli di ieri. Nessuna novità grafica. Ci muoviamo sempre tra il minimo storico intorno a “zero” e il picco di giugno all’1%. Stiamo pronti a vendere bund se il rendimento scenderà sotto lo 0,50%. Compreremo solo all’avvicinamento di un rendimento dell’1,20%.

Grecia. Le aspettative di un accordo hanno risvegliato ieri anche i bond ellenici. Lo spread decennale è sceso di 70 punti base poco sotto quota 1.000. Il rendimento è al 10,70%. Pochi se ne sono accorti, ma il rendimento a 2 anni (quello più sensibile al rischio default) è sceso dal 30% di metà giugno al 16,5% di ieri. Naturalmente si tratta di tassi che farebbero rabbrividire chiunque, ma in questo caso specifico si tratta di un’ottima notizia.

Italia. Tutto fermo. Il rendimento del BTP 10 anni staziona intorno a 1,83%, spread a 113 punti base. Se davvero ci sarà l’accordo Grecia/creditori dovremmo fare un altro passettino in avanti. Puntiamo ancora a uno spread di 80-50 punti base per fine anno. Sulla scadenza a 10 anni conserviamo un vantaggio di 15 punti base nei confronti della Spagna.

http://www.websim.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...