MONETARIO – Cosa succede oggi mercoledì 29 luglio 29/07/2015 – RSF

GRECIA – Dopo il via libera Bce, la borsa dovrebbe riaprire oggi o, al più tardi, domani. Francoforte ieri ha approvato la proposta di Atene per la riapertura del mercato azionario che prevede, pur per un breve periodo, restrizioni sugli scambi per gli investitori locali. Intanto in giornata sono attesi nella capitale i responsabili dei negoziatori di Ue e Fmi per i colloqui sul terzo programma di salvataggio. Ieri un funzionario del ministero delle Finanze ha spiegato che sotto il profilo tecnico i colloqui sono iniziati lunedì e dovrebbero concludersi venerdì anche se potrebbe esserci un proseguimento di negoziato nel corso del week-end.

ASTA BOT E SECONDARIO – Dopo il collocamento di 705 milioni di euro ieri in Btpindicizzati all’inflazione europea, prosegue la tornata d’aste di fine mese con il Tesoro pronto a offrire 6,5 miliardi di Bot semestrali i cui rendimenti sono attesi in calo. Ieri sul mercato grigio, il Buono a sei mesi gennaio 2016 pagava poco piùdallo zero toccato a fine aprile, attestandosi a 0,02% circa da 0,06% dell’ultimo collocamento. Intanto sul fronte del secondario, dopo una seduta all’insegna di un moderato rialzo e di volumi contenuti, il differenziale di rendimento tra Btp e Bundsul tratto a 10 anni ripartirà da 124 pb e il tasso del decennale da 1,89%.

FOMC – Mentre paiono superati i principali nodi della questione greca, l’attenzione degli investitori continua a concentrarsi oltreoceano dove è atteso in seratal’annuncio sui tassi Usa al termine della due giorni del Fomc. Anche se non si attendono un intervento già questa sera, gli operatori cercheranno di individuare dettagli utili a definire con maggior precisione le tempistiche di un rialzo dei tassi,atteso dal mercato entro fine anno se non – per qualcuno – già a settembre.

DATI FIDUCIA – Dopo i dati Istat di ieri che hanno offerto un quadro moderatamente peggiore del previsto per il morale di consumatori e imprese, oggi analoghiindicatori verranno diffusi anche in Germania e Francia. Da Berlino è atteso l’indice della fiducia consumatori Gfk relativo ad agosto (consensus 10,1) mentre da Parigi si aspetta l’analogo dato relativo a luglio (attesa 94).

GIAPPONE – Levendite al dettaglio di giugno mostrano un incremento annuo di 0,9%, superiore alla mediana delle attese pari a 0,5%, parallelo a una contrazione mensile di 0,8%. Se sul confronto tendenziale influisce l’introduzione della stretta Iva a giugnodell’anno scorso, l’indice congiunturale evidenzia il secondo mese consecutivo di rallentamento a causa anche delle condizioni meteo sfavorevoli che mettono in luce una persistente debolezza dei consumi.

FOREX – Dollaro sulle posizioni sulfinale della seduta asiatica, in modesto ritracciamento nei confronti dello yen anche se oltre il minimo da due settimane toccato nei giorni scorsi. Gli operatori tendono principalmente ad aggiustare le posizioni in vista del verdetto sui tassi Usa di questa sera, che non sarà comunque accompagnato né da una conferenza stampa né da un aggiornamento delle stime macro da parte di Federal Reserve. Intorno alle 7,30 euro/dollaro <EUR=> 1,1050/32 da 1,1058 ieri sera in chiusura a New York, dollaro/yen<JPY=> 123,42/47 da 123,55 ed euro/yen <EURJPY=> 136,48/53 da 136,62.

GREGGIO – Quotazioni nuovamente in ribasso per i derivati petroliferi, a riflesso di timori sull’eccesso di domanda che compensano i dati settimanali Api di ieri da cuiemerge una caduta superiore alle attese delle scorte Usa. Il futures settembre sul Brent cede 20 centesimi a 53,10 dollari il barile, mentre la stessa scadenza Nymex arretra di 19 cent a 47,79 dollari.

TREASURIES – Prezzi e rendimenti pocovariati per i benchmark Usa sul finale della seduta asiatica, con il benchmark decennale che paga circa 2,25%.

DATI MACROECONOMICI
FRANCIA
Fiducia consumatori luglio (8,45) – attesa 94.

GERMANIA
Indice fiduciaconsumatori Gfk agosto (8,00) – attesa 10,1.

GRAN BRETAGNA
Crediti al consumo giugno (10,30) – attesa 1.100 miliardi.

M4 giugno (10,30).

SPAGNA
Vendite al dettaglio giugno (9,00) – attesa 3,3% a/a.

ZONA EURO
Redditi reali 1° trimestre
Consumi pro-capite 1° trimestre.

USA
Vendite immobiliari in corso giugno (16,00) – attesa 1,00% m/m.

Scorte settimanali prodotti petroliferi Eia (16,30).

ASTE DI TITOLI DI STATO ITALIA
Tesoro offre 6,5 miliardi Bot sei mesi scadenza 29/1/2016 (182 giorni).

USA
Tesoro offre 35 miliardi dollari titoli Stato cinque anni, scadenza 31/7/2020 e 15 miliardi titoli due anni a tasso variabile, scadenza 31/7/2017.

BANCHE CENTRALI
USA
Washington, termina riunione Fomc; annuncio tassi (20,00).

APPUNTAMENTI
ITALIA
Roma, Camera, informativa urgente del governo su posizione Eurogruppo 12 luglio sulla Grecia (16,15).

Roma,presentazione XXIX rapporto Ice e annuario 2015 Istat-Ice con Calenda e R.Monti (11,00).

Milano, Cassa Centrale Banca, conferenza stampa presidente Gruppo Bancario Cooperativo Giorgio Fracalossi e DG Mario Sartori per illustrare i dettagli delprogetto nell’ambito della riforma del credito cooperativo (11,15).

USA
Washington, conferenza stampa Lagarde (15,15).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...