Websim Focus sui Mercati finanziari 23/07/2015 – WS

Le Borse asiatiche si muovono in rialzo dopo la discesa di Wall Street. A Tokio l’indice Nikkei ha chiuso con un progresso dello 0,4%, Hong Kong +0,4%, Shanghai +1,7%, invariate le Borse di Seul e Mumbai.
Ieri sera la Borsa americana ha subito la drastica discesa di tutto il settore tech, dopo i dati deludenti di Apple. Il Nasdaq è sceso dello 0,7%, S&P500 -0,2%, Dow Jones -0,3%.

In Europa stamattina i future suglim indici delle principali Borse sono in rialzo dello 0,7%, incoraggiati dai buon risultati di Credit Suisse e dal voto positivo del Parlamento greco sul secondo pacchetto di riforme, pre-condizione per accedere al bailout.

GRECIA – Con 230 voti su 300 seggi, il Parlamento greco ha approvato stanotte il secondo pacchetto misure per il bailout, con Tsipras che è riuscito contenere il fronte dei contrari all’interno di Syriza rispetto al primo voto: sono stati 36 i deputati del partito che si sono espressi contro il pacchetto, tre in meno della scorsa settimana.

BANCHE ITALIANE – Oggi la Camera vota la fiducia sul decreto legge che contiene, tra l’altro, le misure per la riduzione delle sofferenze bancarie, che puntano a stimolare il mercato dei crediti deteriorati, pressoché inesistente in Italia. Dopo il via libera definitivo di Montecitorio, atteso domani, il provvedimento passerà in Senato, prima dell’inizio della pausa estiva.

DATI USA – Nel pomeriggio è in arrivo l’aggiornamento settimanale sulle richieste di sussidi di disoccupazione. Le stime indicano 280.000 nuove richieste nell’ultima settimana, praticamente in linea con le 281.000 di quella precedente.

Analisi tecnica Borse.

FtseMib (23.681, -0,1%). La situazione non cambia. Non escludiamo un test della soglia psicologica verso 25mila punti, anche se nel breve il rialzo potrebbe prendersi una pausa. Al ribasso primo sostegno in area 23mila, forte supporto verso 21mila.

Variabili macro

Petrolio. Brent a 56 dollari (-0,1%), Wti a 49,2 dollari, dopo una caduta ieri del 3%. Nel breve il calo ha spazio per proseguire e il Wti può andare a ritestare l’area dei minimi dell’anno verso 45/40 usd. Faremo nuovi acquisti solo su ulteriori corpose flessioni del Wti in area 45/40 usd per target verso 55 usd e stop loss sotto 39 usd.

Oro (1.098 usd, +0,3%). L’oro sembra aver perso completamente, e da tempo, la sua veste di bene rifugio, mai tornata in auge nemmeno in occasione della recente esplosione della crisi della Grecia. Il rialzo del dollaro ha dato il colpo di grazia al metallo giallo. Il downtrend in corso da vari anni ha trovato sostegno nel 2014 in area 1.150/1.080 usd. Più in basso vi è la soglia psicologica dei 1.000 dollari. Lo scenario di breve periodo si direbbe moderatamente negativo nel range tra la fascia 1.080/1.000 usd e la fascia 1.300/1.400 usd. Riteniamo questo asset poco interessante per il trading.

Forex

Euro/Dollaro (1,093). Il cambio si mantiene stabile. Gli operatori sono ormai convinti che la Fed stia preparando il primo rialzo dei tassi a settembre. Cresce anche la probabilità di tornare verso la parte bassa del range 1,05/1,15.

Bond

BTP – Chiusura in positivo ieri per l’obbligazionario italiano, capace di recuperare parte della flessione subita nella seduta precedente. Il tasso sul Btp a 10 anni è ridisceso in chiusura in area 1,95%, mentre lo spread Italia/Germania è rimasto poco variato a 125 pb.

http://www.websim.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...