MONETARIO – Cosa succede oggi martedì 21 luglio 21/07/2015 – RSF

GRECIA – Sono tornate da ieri a un’operatività almeno parziale le banche, mentre Atene ha effettuato i rimborsi dovuti a Bce e Fondo monetario internazionale grazie al prestito ponte erogato dall’Efsm (news) (news). E ora in Grecia si cerca un difficile ritorno alla normalità, dopo la crisi acuta delle ultime settimane, in attesa del voto, previsto per domani, sulla seconda tranche di misure preliminari all’avvio dei negoziati sul terzo pacchetto di aiuti da 86 miliardi.

OBBLIGAZIONARIO – Scongiurato il rischio immediato di un’uscita di Atene dalla valuta unica, il mercato obbligazionario italiano sembra navigare in acque più tranquille, con volumi tipicamente estivi. Ieri lo spread tra Btp e Bund decennali ha archiviato la seduta a 120 punti base, con il tasso del decennale in area 1,90%. Piuttosto limitato l’impatto dei problemi tecnici registrati ieri in avvio di seduta dalla piattaforma Eurex. Sul mercato primario l’attività odierna è limitata alleaste a breve spagnole: Madrid offre fino a 4,5 miliardi di titoli di Stato sulle scadenze 3 e 9 mesi.

SOFFERENZE BANCHE – Sbarca alla Camera il decreto che introduce misure per accelerare l’escussione delle garanzie sui crediti e un ilregime fiscale più favorevole sulle rettifiche di valore. Il via libera dovrebbe arrivare in settimana. Poi il provvedimento andrà in Senato per la seconda e probabilmente ultima lettura, prima che inizi la pausa estiva. Obiettivo del governo èstimolare il mercato dei crediti deteriorati, pressoché inesistente in Italia, mentre le sofferenze in un anno sono salite del 15% a 193,7 miliardi, secondo gli ultimi dati di Bankitalia.

TAGLIO TASSE – Il “patto” annunciato da Renzi pertagliare le tasse di 50 miliardi nei cinque anni della legislatura che si concluderanno nel 2018 ha aperto il dibattito nel Pd. La maggioranza difende l’idea mentre la minoranza accusa il premier di aver lanciato una proposta “improvvisata” neicontenuti, avviando la campagna elettorale per le amministrative del prossimo anno. Secondo quanto scrive stamane Repubblica, il piano di riduzione delle imposte lanciato da Renzi farebbe lievitare la manovra 2016 oltre i 25 miliardi, rispetto ai 20 finora previsti: circa 5 miliardi sarebbe infatti il costo complessivo dell’eliminazione della Tasi sulla prima casa, dell’Imu agricola e della cosiddetta Imu ‘imbullonata’. Secondo il Sole 24Ore, la manovra potrebbe attestarsi ad almeno 23 miliardi,ma salire anche fino a 27-28.

TANKAN GIAPPONE – La fiducia delle imprese manifatturiere giapponesi rimane attenuata in luglio, mentre quella del settore servizi è calata nella maniera più consistente da oltre un anno. È quanto emerge dalrapporto Reuters Tankan, anticipatore del rapporto Tankan trimestrale della Banca del Giappone, che riflette i timori per le prospettive di consumi ed export nel paese, a fronte del raffreddamento della crescita in Cina.

TASSI AUSTRALIA – La decisione di lasciare i tassi invariati al minimo storico questo mese è stata appropriata e indica una prospettiva stabile per l’economia. È quanto affermano le minute del meeting di politica monetaria del 7 luglio della banca centrale australiana,che sottolinea anche l’apprezzamento per i recenti sforzi compiuti dalle autorità cinesi per stimolare la crescita nel paese, il principale mercato di sbocco per l’export australiano.

FOREX- Dollaro ben intonato, ai massimi da quasi 5settimane nei confronti del paniere delle principali divise internazionali, in scia alle parole, di segno restrittivo, pronunciate ieri dal presidente della Fed di St. Louis Bullard. Secondo quest’ultimo esistono buone probabilità che la Fed alzi itassi in settembre, a fronte di un’inflazione ormai indirizzata a raggiungere il target della banca centrale e di un tasso di disoccupazione pronto a scendere sotto quota 5%. Alle 7,15 italiane l’euro/dollaro <EUR=> scambia a 1,0816/19 da 1,0825dell’ultima chiusura, appena sopra il minimo da tre mesi di 1,0808 visto ieri; dollaro/yen <JPY=> a 124,41/42 da 124,25; euro/yen <EURJPY=> a 124,55/63 da 134,54.

ORO – Tende a stabilizzarsi stamane il prezzo dell’oro dopo il forte calo diieri, circa il 4%, che ha portato le quotazioni non lontane dai minimi da cinque anni. In un mercato che resta cauto ed esposte ad ulteriori ribassi, il metallo prezioso <XAU=> scambia stamane in lieve rialzo a 1.103,28/4,27 dollari l’oncia da1.096,55/7,35 della chiusura di ieri.

GREGGIO – Il dollaro forte tiene schiacciati i prezzi petroliferi nella parte iniziale della seduta odierna, alla luce anche di un’offerta che si conferma ampia, sia per il greggio sia per i prodottiraffinati. D’altra parte l’attesa sul mercato di una maggiore quantità di greggio iraniano, a seguito dell’accordo sul nucleare, e le preoccupazioni legate al rallentamento economico in Cina rappresentano altri fattori che a oggi hanno pesato sullequotazioni petrolifere. Il future Brent <LCOc1> scambia a 56,54 dollari il barile (-0,11) mentre il Nymex <CLc1> a 49,95 dollari (-0,20).

TREASURIES – Rimbalzano i Treasuries nelle contrattazioni asiatiche della mattinata dopo il calo dellaseduta di ieri seguito ai commenti di Bullard, che ha portato i rendimenti sui massimi da oltre due settimane. Il benchmark decennale Usa <US10YT=RR> avanza di 3/32, rendimento al 2,365%.

DATI MACROECONOMICI
ITALIA
Istat,inflazione per classi di spesa delle famiglie 1° e 2° trimestre (10,00).

GRECIA
Partite correnti maggio (11,00).

PORTOGALLO
Partite correnti maggio.

ZONA EURO
Dati su bilancia pagamenti Paesi Ue maggio.

ASTE DI TITOLI DI STATO
EUROPA
Spagna, Tesoro offre 3,5-4,5 miliardi di euro titoli di Stato a 3 e a 9 mesi.

BANCHE CENTRALI
EUROPA
Gran Bretagna, governatore Bank of England Carney interviene a Policy ExchangeSummer Reception a Londra (19,00).

AUSTRALIA
Sydney, banca centrale pubblica verbali riunione di luglio (3,30).

ASIA
Giappone, intervento Kuroda a Cambridge Society of Thailand a Bangkok (15,15).

APPUNTAMENTI
ITALIA
Roma, Camera, atteso rinnovo presidenze commissioni (13,00).

Roma, Camera, decreto su sofferenze, anche giorni successivi.

Pd, assemblea gruppo Camera su presidenze commissioni (11,30)

EUROPA
Londra,ministro Finanze Osborne presenta budget a Commissione Tesoro in Parlamento (15,15).

MEDIO ORIENTE
Israele/Palestina, Renzi inizia visita, termina il 22 luglio; previsti incontri con Netanyahu e Abbas.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...