MONETARIO – Cosa succede oggi lunedì 22 giugno 22/06/2015 – RSF

D-DAY GRECIA – La proposta di accordo inoltrata ieri da Tsipras a Ue, Bce e Fmi “è una buona base per andare avanti”. Le parole del capo dello staff di Juncker sono una ventata d’ottimismo ma la cautela, in vista di una giornata cruciale per laGrecia e la zona euro, è d’obbligo. Dopo quattro mesi di infruttuoso negoziato e ad appena una settimana dal termine dell’attuale piano di assistenza finanziaria l’Eurogruppo, anticipato alle 12,30 dalle 15, e il vertice straordinario dei capi digoverno della zona euro (previsto alle 19) effettueranno l’ultimo tentativo di trovare un’intesa con il governo ellenico sulle riforme da attuare per sbloccare i fondi necessari ad evitare il default di Atene e una sua probabile uscita dalla valutaunica. Tsipras incontrerà Juncker, Lagarde, Draghi, Dijsselbloem prima del vertice. La nuova offerta del premier greco, eletto sulla promessa di porre fine ai tagli alla spesa richiesti per la prosecuzione degli aiuti, secondo indiscrezioni, comprende una serie di aumenti fiscali mirati, volti ad ammorbidire i creditori. Senza una proposta credibile da parte greca, hanno spiegato alcune fonti venerdì, l’odierno Eurogruppo sarà dedicato a gestire le conseguenze di un’ insolvenza greca.

BANCHE GRECIA – Dopo la massiccia fuoriuscita di depositi degli ultimi giorni, gli occhi sono puntati sugli istituti bancari ellenici. Impauriti dal rischio di un ritorno alla dracma e dell’imposizione di controlli sulla circolazione dei capitali, igreci la settimana scorsa hanno prelevato circa 4 miliardi e prenotato per la giornata di oggi ritiri per 1 miliardo di euro, minando la sempre più incerta tenuta del sistema. Il direttivo Bce in mattinata rivaluterà se alzare ulteriormente il tettoai fondi di emergenza Ela, unico appiglio che al momento tiene a galla il settore bancario. Lo stesso governatore centrale greco venerdì ha avvertito i banchieri di prepararsi a un martedì difficile in assenza di un accordo oggi.

BTP -L’evoluzione della vicenda greca è destinata a condizionare il mercato obbligazionario. Venerdì l’incertezza relativa alla situazione di Atene ha spinto lo spread fino a 159 punti base. Si comincerà a respirare aria di aste di fine mese. A mercatichiusi arriveranno i dettagli dell’offerta degli Btp indicizzati che verranno offerti giovedì 25, mentre domani arriverà la comunicazione su Bot e Ctz, in asta il 26. Per l’annuncio su tipologie e quantitativi dei medio-lunghi (che verranno posti inasta martedì 30 giugno) si dovrà aspettare giovedì.

PROPOSTA JUNCKER – Alle prese con la difficile situazione della Grecia, Juncker e altri quattro colleghi della commissione europea hanno tratteggiato una proposta di riforma della valuta unica che sarà presentata oggi che comprende, da un lato, controlli più stringenti da parte di Bruxelles, dall’altro aiuti per i Paesi in difficoltà. Tra le misure proposte nel breve termine, l’introduzione di autorità nazionali per la competitivitàche spingano i governi ad adottare misure per sostenere la produttività.

FOREX – L’euro è in rialzo sul dollaro, grazie alla ventata d’ottimismo sull’evoluzione della vicenda greca, dopo la presentazione della nuova proposta di accordo daparte di Atene. La valuta unica <EUR=> intorno alle 7,30 tratta a 1,1394 da 1,1352 dell’ultima chiusura; dollaro/yen <JPY=> stabile a 122,65 ; euro/yen <EURJPY=> a 139,78 da 139,21.

GREGGIO – Gli spiragli di un’intesa tra Grecia e creditori non sono sufficienti a spingere le quotazioni petrolifere, che restano zavorrate dai timori di una sovrabbondanza di offerta. Il future Brent <LCOc1> scambia a 63,06 d dollari il barile, in rialzo 4 centesimi; il Nymex <CLc1> avanza di 5 centesimi a 59,66 dollari il barile.

TREASURIES – Le speranza di un accordo dell’ultimo minuto tra Grecia e creditori internazionali pesa sui governativi Usa, che in Asia perdono terreno. Il benchmark decennale Usa <US10YT=RR> avanza/arretra di 9/32,rendimento a 2,301%.

DATI MACROECONOMICI
GRECIA
Grecia, partite correnti aprile (11,00).

PORTOGALLO
Partite correnti aprile.

ZONA EURO
Stima flash fiducia consumatori giugno (16,00) – attesa -5,55.

USA
Indice attività nazionale maggio (14,30).

Vendite immobiliari in corso maggio (16,00) – attesa 5,25 milioni.

ASTE DI TITOLI DI STATO
ITALIA
Tesoro, annuncio quantitativi Btpei in asta 25 giugno.

EUROPA
Francia, Tesoro offre titoli di Stato a breve termine.

USA
Tesoro offre 24 miliardi di dollari titoli di Stato a 13 settimane, scadenza 24/09/2015; 24 miliardi di dollari titoli di Stato a 26 settimane, scadenza 24/12/2015.

BANCHE CENTRALI
EUROPA
Zona euro, attesa call direttivo Bce su fondi emergenza Ela a banche Grecia (10,30)
Svezia, Riksbank, riunione board esecutivo.

Zona euro, Danimarca pubblica revisione economica trimestrale (10,30).

APPUNTAMENTI
EUROPA
Bruxelles, Tsipras incontra Juncker, Draghi, Lagarde, Dijsselbloem (11,00)
Bruxelles, Eurogruppo su Grecia(12,30)
Bruxelles, vertice straordinario leader zona euro su Grecia (19,00)

ITALIA
Roma, presentazione del volume “Luigi Spaventa, contro gli opposti pessimismi come uscire dal declino e dalla crisi” con Visco, Vegas, Vice DG Banca d’Italia Valeria Sannucci, Sabatini, AD Sator Matteo Arpe (16,00).

Roma, stati generali suicambiamenti climatici e sulla difesa del territorio, con Renzi, De Vincenti, Delrio, Galletti, Giannini, Guidi, Ministro francese per l’ecologia Segolene Royal, Bastioli, Moretti, Starace, Buzzetti (9,00).

Sul sito http://www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su http://www.twitter.com/reuters_italia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...