MONETARIO – Cosa succede oggi mercoledì 3 giugno 03/06/2015 – RSF

BCE – Con un giorno d’anticipo per la festività del Corpus Christi si riunisce a Francoforte il consiglio della Bce, cui seguirà l’annuncio dei tassi e la consueta conferenza stampa. Non ci si aspettano novità sul fronte della politica monetaria, ma un’attenzione particolare verrà prestata ai commenti di Draghi sull’andamento dell’economia a corredo delle nuove previsioni trimestrali dello staff, soprattutto per quanto riguarda la dinamica dell’inflazione. Sotto stretta osservazione sarannoanche le dichiarazioni sulla situazione greca ed eventuali accenni ad aggiustamenti del programma di ‘quantitative easing’.

PMI EUROPA – Nuova tornata di indagini congiunturali sull’attività economica delle principali economie europee. Dopo i numeri relativi al manifatturiero, stamane sono in arrivo le indagini sui servizi relative al mese di maggio. Per quanto riguarda l’Italia, la mediana delle attese degli economisti prospetta una frenata del ritmo di espansione a 52,7 da 53,1 di aprile.

GRECIA – E’ sempre più in bilico la situazione di Atene che, senza un accordo con i creditori internazionali sullo sblocco di almeno una parte degli aiuti finanziari, vede farsi ogni giorno più concreta la prospettiva di un default.Il governo Tsipras, che rifiuta di fare ulteriori concessioni, ha inoltrato ieri una propria proposta di riforme “realistiche” per consentire il via libera ai fondi da parte dei creditori i quali, a loro volta, hanno chiuso una bozza di accordo dimassima da offrire all’esecutivo ellenico, dopo il vertice di emergenza di lunedì notte tra Merkel, Hollande, Lagarde, Draghi e Juncker. Proprio quest’ultimo, secondo quanto riferito un funzionario, ha convocato Tsipras a Bruxelles per un incontroquesta sera. Intanto la Bce ha alzato di 500 milioni il plafond di finanziamenti cui gli istituti ellenici possono attingere via Banca di Grecia, portandolo a 80,7 miliardi, secondo quanto riferito da una fonte bancaria.

BTP – C’è attesaper l’apertura del mercato della seduta odierna, che vedrà rientrare gli operatori italiani dopo il ponte del 2 giugno, per appurare se con flussi a pieno regime verranno confermati i livelli di rendimento toccati ieri dai benchmark a 10 e 30 anni,rispettivamente sopra il 2% e il 3%. Il tasso del decennale ha toccato il 2,114%, il picco da novembre 2014, in scia all’incertezza relativa all’evoluzione della crisi greca.

BOND EURO – La seduta di ieri è stata pesante per tutto l’obbligazionario europeo, con il Bund che ha subito il calo più marcato in circa tre anni, alla luce della ricomparsa del segno più dietro ai numeri relativi all’andamento dei prezzi nella zona euro a maggio che hanno portato gli investitori a riposizionarsi alla luce di rendimenti ritenuti a questo punto eccessivamente bassi. In questo contesto si terrà l’asta da 3 miliardi di Bobl, il cui rendimento ieri sera si attestava a 0,104%.

DATI CINA – La crescita dell’attività delsettore dei servizi cinese ha accelerato a maggio grazie all’espansione dei nuovi ordini più marcata in tre anni. Secondo l’indagine a cura di Hsbc Markit, il Pmi servizi ha accelerato a 53,5 da 52,9 di aprile, restando oltre la soglia dei 50 puntispartiacque tra crescita e contrazione.

FOREX – Dollaro debole nell’ultimo stralcio di contrattazioni asiatiche, in linea al trend osservato ieri, quando l’indice del biglietto verde ha perso l’1,5%, il calo giornaliero più marcatodal luglio 2013. L’euro, al contrario, sospinto dai numeri dell’inflazione di maggio, ha messo a segno il rialzo più marcato in tre mesi, in scia al movimento al rialzo dei tassi dei bond europei e anche stamane è in rialzo sul biglietto verde.Intorno alle 7,30 euro/dollaro <EUR=> 1,1185 da 1,1152 della chiusura; dollaro/yen <JPY=> 123,80 da 124,08; euro/yen <EURJPY=> 138,23 da 138,41.

GREGGIO – Quotazioni petrolifere in discesa, appesantite da un’eccedenza di offerta,mentre dalla riunione dell’Opec di venerdì non dovrebbero arrivare annunci di tagli alla produzione. I futures sul Brent cedono 38 centesimi a 69,10 dollari il barile; i derivati del Nymex arretrano di 39 centesimi a 60,87 dollari il barile.

TREASURIES – Chiusura in calo per i governativi Usa, con i rendimenti delle scadenze più lunghe ai massimi da due settimane e mezzo, a ricalcare l’andamento dei tassi dei bond della zona euro. L’andamento, inoltre, segnala un certo ottimismorispetto ai numeri degli occupati non agricoli di maggio, di cui oggi si avrà un’anticipazione con i dati del settore privato. Il decennale Usa ha terminato in calo di 21/32, per un rendimento del 2,266% da 2,178% precedente.

DATIMACROECONOMICI
ITALIA
Markit, Pmi servizi maggio (9,45), attesa 52,7.

Istat, stima occupati e disoccupati aprile e 1° trimestre (10,00), attesa 12,8.

FRANCIA
Markit, Pmi servizi maggio (9,50), attesa 51,6.

GERMANIA
Markit, Pmi servizi maggio (9,55), attesa 52,9.

GRAN BRETAGNA
Markit/Cips, Pmi servizi maggio (10,30), attesa 55,9.

SPAGNA
Pmi servizi maggio (9,15), attesa 59,3.

ZONA EURO
Markit, Pmi servizifinale maggio (10,00), attesa 53,3.

Markit, Pmi composito finali maggio (10,00), attesa 53,4.

Vendite al dettaglio aprile (11,00), attese +0,7% m/m,
+2% a/a.

Disoccupati aprile (11,00), attesa 11,2%.

USA
Occupati settore privato Adp maggio (14,15), attesa 200.000
Commercio estero aprile, (14,30), attese -44 mld dlr.

Markit, Pmi servizi e composito finale maggio (15,45).

Ism, Pmi non manifatturiero maggio (16,00), attesa 57,0.

Scorte Usa settimanaliprodotti petroliferi Eia (16,30).

ASTE DI TITOLI DI STATO
EUROPA
Germania, Tesoro offre 3 miliardi Bund a 5 anni.

BANCHE CENTRALI
EUROPA
Gran Bretagna, inizia riunione di politica monetaria; termina il 4 giugno.

Zona Euro, riunione Consiglio Bce a Francoforte; seguono annuncio tassi e conferenza stampa (13,45).

USA
Washington, Fed pubblica Beige Book (20,00).

Chicago, intervento presidente Fed Chicago Evans (20,15).

APPUNTAMENTI
ITALIA
Roma, convegno Uil su “Modificare la legge Fornero sulle pensioni. Le proposte Uil”, partecipano Poletti, Nencini, Taddei; conclusioni Barbagallo (dalle 9,30).

Milano, “Re Italy” real estate convention (dalle 10,00). A convegno di apertura partecipano Giovanni Paviera (Head of Real Estate Cdp), Roberto Reggi (direttore Agenzia del Demanio), Puri Negri, Franck Delage (Standard&Poor’s), Manfredi, Breglia, Sergio Sinisi (Banca d’Italia), Filippo Macaluso (Consob), Catella.

EUROPA
Lussemburgo, intervento ministro finanze del Lussemburgo Pierre Gramegna a forum Renminbi.

Parigi, Ocse presenta ‘Economic Outlook’ (10,20); termina forum “Investing in the future: people, planet, prosperity”; presentazione “Economic Outlook” semestrale (11,00); inizia “Ministerial Council Meeting”, termina il 4 giugno. Intervento di Hollande alle 15,00.

Sul sito http://www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su http://www.twitter.com/reuters_italia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...